IN EVIDENZA

Premio Penna d’Oca 2016 a Cristina Salvato, menzioni speciali “Giornalismo d’inchiesta” per Luca Ingegneri ed Elena Livieri. Tributo a Giancarlo Murer

Schermata 2018-05-25 alle 12.25.44

PADOVA, 13 aprile 2017 – Cristina Salvato, 46 anni, cronista del “Mattino di Padova”, è la vincitrice del premio Penna d’oca 2016 promosso dall’Associazione Stampa Padovana con il patrocinio dell’Ordine dei Giornalisti del Veneto. La giornalista è stata premiata nel corso di una cerimonia che si è svolta nella sala Rossini del Pedrocchi a Padova. Due menzioni speciali “Giornalismo d’inchiesta” sono state assegnate ai giornalisti Luca Ingegneri (Il Gazzettino) ed Elena Livieri (il Mattino)

---------------------



Consiglio Direttivo
Assostampa Padova

Stefano Edel (presidente)
Plinio Romagna (vice presidente)
Lorella Miliani (tesoriere)
Cristina Marchesi (segretario)
Antonino Padovese (fiduciario)
Guido Barbato
Alessandro Mantovani

Contatti
assostampa@assostampa-padova.it

Penna d’oca 2011 a Malaman e Gottardo. Menzione speciale a Garavello. Premio alla carriera per Bertinelli

PREMIO PENNA OCA 02
Renato Malaman, 54 anni, giornalista del “Mattino”, e Alberto Gottardo, 35 anni, freelance e curatore del sito padova24ore . it, sono i vincitori del premio Penna d’oca 2011 promosso dall’Associazione della stampa padovana con il patrocinio dell’Ordine dei giornalisti del Veneto. I giornalisti sono stati premiati nel corso di una cerimonia che si è svolta nella sala del Consiglio di Palazzo Moroni a Padova alla presenza del sindaco Flavio Zanonato. Una menzione speciale è stata assegnata al giornalista Ferdinando Garavello, 36 anni, per gli articoli pubblicati sul “Gazzettino” nel novembre 2011 sulla discarica del comune di Sant’Urbano. Durante la cerimonia il presidente dell’Ordine dei giornalisti della Veneto ha consegnato il riconoscimento “Penna d’oca alla carriera” a Celino Bertinelli, 94 anni, per oltre trent’anni segretario e dal 1980 presidente onorario dell’Associazione padovana. A Bertinelli, consigliere comunale e assessore, direttore per 22 anni del teatro Verdi, il sindaco Zanonato ha consegnato una medaglia di bronzo di Galileo.

Il premio “Penna d’oca” è lo storico riconoscimento che a partire dalla fine della seconda guerra mondiale, veniva assegnato dai giornalisti padovani. Il premio è rinato lo scorso anno con l’obiettivo di sottolineare il ruolo e la funzione che il cronista svolge nel lavoro quotidiano a contatto con i cittadini. Il tema scelto per l’edizione 2011 era "Padova e la sua provincia. Un territorio che cambia". Il riconoscimento era articolato in due sezioni: carta stampata; informazione radiotelevisiva e online.

Tra le decine di servizi arrivati alla giuria, composta dal direttivo di Assostampa Padova e dal presidente dell’Ordine dei giornalisti, la scelta finale per la carta stampata è caduta sul reportage “La nostra alluvione” pubblicato sul “Mattino” di Padova nel novembre 2011 Renato Malaman è stato premiato per aver “fotografato in modo appassionato il cambiamento di un territorio, delle sue attività economiche e delle persone, riportando in primo piano le giuste istanze della popolazione che chiede con forza che una simile tragedia non si ripeta mai più”. Alberto Gottardo è stato premiato per aver raccontato su padove24ore.it “in modo originale l’elezione della Commissione degli stranieri del Comune, mostrando in modo concreto come è cambiata l’integrazione degli extracomunitari in città. Lo ha fatto – si legge nella motivazione - attraverso il singolare e personale punto di vista della moglie dominicana cui viene data per la prima volta la possibilità di votare un proprio rappresentante a Padova”

Hanno sostenuto il premio due realtà economiche della città, Ascom e Confindustria. Erano presenti in sala il vicepresidente cittadino dei commercianti Carlo Trevisan e il vicepresidente della giunta Gianni Potti. Tra le autorità presenti alla cerimonia di premiazione, il segretario del Sindacato dei giornalisti del Veneto Daniele Carlon, l’assessore alla cultura Andrea Colasio, il comandante provinciale dei carabinieri Renato Chicoli. Alla cerimonia era presente Laura Gabrielli. Al fratello Paolo Gabrielli (Gazzettino) e ad Angelo Morini (Canale Italia) Assostampa aveva dedicato il premio dello scorso anno.

Foto a disposizione su richiesta: assostampa@assostampa-padova.it

Foto per gentile concessione di Marco Begamaschi