IN EVIDENZA

Premio Penna d’Oca 2016 a Cristina Salvato, menzioni speciali “Giornalismo d’inchiesta” per Luca Ingegneri ed Elena Livieri. Tributo a Giancarlo Murer

Schermata 2018-05-25 alle 12.25.44

PADOVA, 13 aprile 2017 – Cristina Salvato, 46 anni, cronista del “Mattino di Padova”, è la vincitrice del premio Penna d’oca 2016 promosso dall’Associazione Stampa Padovana con il patrocinio dell’Ordine dei Giornalisti del Veneto. La giornalista è stata premiata nel corso di una cerimonia che si è svolta nella sala Rossini del Pedrocchi a Padova. Due menzioni speciali “Giornalismo d’inchiesta” sono state assegnate ai giornalisti Luca Ingegneri (Il Gazzettino) ed Elena Livieri (il Mattino)

---------------------



Consiglio Direttivo
Assostampa Padova

Stefano Edel (presidente)
Plinio Romagna (vice presidente)
Lorella Miliani (tesoriere)
Cristina Marchesi (segretario)
Antonino Padovese (fiduciario)
Guido Barbato
Alessandro Mantovani

Contatti
assostampa@assostampa-padova.it

Ordine, parte da Padova la formazione decentrata

Prende avvio giovedì 20 ottobre 2011, a Padova, il progetto di formazione e aggiornamento decentrati, promosso dall’Ordine dei giornalisti del Veneto per favorire la partecipazione degli iscritti all’Albo regionale. L’appuntamento, organizzato in collaborazione con Assostampa Padova, è in programma dalle 9 alle 13 nella Sala Polivalente di via Diego Valeri 17-19 (nelle vicinanze della stazione ferroviaria)


Dopo gli indirizzi di saluto dell’assessore alla Cultura del Comune di Padova, Andrea Colasio, del presidente dell’Ordine dei giornalisti del Veneto, Gianluca Amadori e del presidente di Assostampa Padova, Antonino Padovese, interverrà l’avvocato Luigi Pasini, che relazionerà sul tema “ Diritto di cronaca: parabola della libertà tra giurisprudenza e Costituzione”.
Pasini parlerà di diffamazione a mezzo stampa, verifica delle notizie, verità sostanziale dei fatti, continenza, presunzione di innocenza, limiti del diritto di cronaca e di critica, atti coperti da segreto istruttorio, responsabilità del giornalista e del direttore. L’avvocato Pasini si soffermerà ancora su privacy, rispetto della dignità della persona, essenzialità dell’informazione, ulteriori garanzie per i minori, dati sensibili (salute, vita sessuale, origine razziale, etnica, opinioni politiche e convinzioni religiose), diritto all’immagine, diritto all’oblio.

A seguire il consigliere nazionale dell’Ordine, Maurizio Paglialunga, proporrà una relazione su “L’attualità della deontologia” (in scaletta Carta dei doveri del giornalista, Carta di Treviso, Carta dei doveri dell’informazione economica, Protocollo sulla trasparenza pubblicitaria). Ampio spazio verrà dedicato al dibattito. Le conclusioni saranno affidate al direttore della scuola “Dino Buzzati”. Vista l’importanza dei temi affrontati, si raccomanda ai colleghi la massima partecipazione.

Gli appuntamenti sucessivi, con cadenza mensile, si svolgeranno a Belluno, Rovigo, Treviso, Vicenza/Bassano e Verona. Nel corso degli incontri, che verranno organizzati con la collaborazione delle Associazioni provinciali di stampa, saranno trattate le principali tematiche relative alla deontologia professionale e al diritto di cronaca e di critica. Si parlerà, ad esempio, di Privacy, tutela di soggetti deboli e di minori, incompatibilità e rapporto tra pubblicità e informazione, diritto all'oblio e diritto all'immagine, prendendo spunto dalle questioni di maggiore attualità. Il Consiglio regionale dell'Ordine dei giornalisti del Veneto ritiene indispensabile un costante aggiornamento sulle principali tematiche che riguardano la professione e, di conseguenza, per incentivare la partecipazione dei colleghi ha pensato di decentrare lo svolgimento dei seminari, portandoli più vicino a tutti i giornalisti della regione. Ogni appuntamento sarà pubblicizzato con ampio preavviso con le consuete modalità: via posta elettronica, sul sito internet dell'Ordine e tramite Facebook