IN EVIDENZA

Premio Penna d’Oca 2016 a Cristina Salvato, menzioni speciali “Giornalismo d’inchiesta” per Luca Ingegneri ed Elena Livieri. Tributo a Giancarlo Murer

Schermata 2018-05-25 alle 12.25.44

PADOVA, 13 aprile 2017 – Cristina Salvato, 46 anni, cronista del “Mattino di Padova”, è la vincitrice del premio Penna d’oca 2016 promosso dall’Associazione Stampa Padovana con il patrocinio dell’Ordine dei Giornalisti del Veneto. La giornalista è stata premiata nel corso di una cerimonia che si è svolta nella sala Rossini del Pedrocchi a Padova. Due menzioni speciali “Giornalismo d’inchiesta” sono state assegnate ai giornalisti Luca Ingegneri (Il Gazzettino) ed Elena Livieri (il Mattino)

---------------------



Consiglio Direttivo
Assostampa Padova

Stefano Edel (presidente)
Plinio Romagna (vice presidente)
Lorella Miliani (tesoriere)
Cristina Marchesi (segretario)
Antonino Padovese (fiduciario)
Guido Barbato
Alessandro Mantovani

Contatti
assostampa@assostampa-padova.it

Sindacato, inaccettabili i due licenziamenti a TVA Notizie e Bassano Notizie

disegnosindacato
l Direttivo del Sindacato giornalisti del Veneto, riunito oggi a Venezia, giudica inaccettabile nelle modalità e nei contenuti la decisione adottata ieri da Videomedia Spa di licenziare due colleghi in servizio con contratto a tempo indeterminato nelle redazioni di TVA Notizie e Bassano Notizie. I
I colleghi Eros Maccioni e Lara Lago hanno ricevuto la lettera che annuncia la risoluzione unilaterale del contratto e la loro immediata estromissione dall'Azienda qualche minuto dopo che una comunicazione in questo senso è stata data al Comitato di Redazione. Non c'è stato spazio per alcuna trattativa, né sui tempi, né sui metodi. Tantomeno Videomedia ha cercato un confronto con il Sindacato per ricercare ammortizzatori sociali o soluzioni che potessero essere in grado di salvaguardare i posti di lavoro. I licenziamenti dei colleghi sono stati giustificati con l'esigenza di riorganizzare i servizi offerti dalla redazione bassanese a fronte di dati economici non confortanti: fatturato 2014 pari a 197mila euro e perdita che ammonta a 157mila 180 euro pari al 43,8% del relativo costo ed il 48% dell'intera perdita aziendale. I colleghi hanno chiesto la tutela del Sindacato giornalisti del Veneto che si è attivato fin da subito per offrire loro tutela legale. Il comportamento del Direttore generale, Claudio Cegalin, non ha precedenti nei corretti rapporti sindacali che si sono fino a questo momento avuti nel Veneto. Una scorrettezza che peserà anche nel futuro. Ovviamente adotteremo tutte le forme sindacali e legali per la tutela dei colleghi oggi così brutalmente colpiti.