IN EVIDENZA

Premio Penna d’Oca 2016 a Cristina Salvato, menzioni speciali “Giornalismo d’inchiesta” per Luca Ingegneri ed Elena Livieri. Tributo a Giancarlo Murer

Schermata 2018-05-25 alle 12.25.44

PADOVA, 13 aprile 2017 – Cristina Salvato, 46 anni, cronista del “Mattino di Padova”, è la vincitrice del premio Penna d’oca 2016 promosso dall’Associazione Stampa Padovana con il patrocinio dell’Ordine dei Giornalisti del Veneto. La giornalista è stata premiata nel corso di una cerimonia che si è svolta nella sala Rossini del Pedrocchi a Padova. Due menzioni speciali “Giornalismo d’inchiesta” sono state assegnate ai giornalisti Luca Ingegneri (Il Gazzettino) ed Elena Livieri (il Mattino)

---------------------



Consiglio Direttivo
Assostampa Padova

Stefano Edel (presidente)
Plinio Romagna (vice presidente)
Lorella Miliani (tesoriere)
Cristina Marchesi (segretario)
Antonino Padovese (fiduciario)
Guido Barbato
Alessandro Mantovani

Contatti
assostampa@assostampa-padova.it

Premio giornalistico Penna d'Oca 2010 - Paolo Gabrielli, Angelo Morini

Cerimonia di premiazione il 24 febbraio 2011, alle ore 12, nella Sala Rossini del Caffè Pedroccchi di Padova. Chi intende partecipare deve confermare la proria presenza poichè alla sala Rossini possono accedere solo persone accreditate. Assostampa Padova con il patrocinio dell’Ordine dei Giornalisti del Veneto ha organizzato il premio Penna d’oca, storico riconoscimento assegnato dall’Associazione provinciale della stampa padovana, con l'obiettivo di sottolineare il ruolo e la funzione che il cronista svolge nel lavoro quotidiano a contatto con i cittadini, evidenziando coloro che si sono particolarmente distinti per impegno sociale, professionale e umano.
Al premio potevano partecipare tutti gli iscritti all'Ordine dei giornalisti che avessero pubblicato articoli, servizi e inchieste sulla realtà economica e sociale di Padova e della sua provincia tra l'1 novembre 2009 al 31 dicembre 2010. Il premio è articolato in due sezioni: carta stampata; informazione radiotelevisiva e online.

Per l’edizione 2010 il premio dedicato alla carta stampata è dedicato a Paolo Gabrielli (collega del Gazzettino scomparso nel gennaio del 2009), quello dedicato all'informazione radiotelevisiva e online ad Angelo Morini (collega di Canale Italia scomparso nel gennaio del 2008).