IN EVIDENZA

Premio Penna d’Oca 2016 a Cristina Salvato, menzioni speciali “Giornalismo d’inchiesta” per Luca Ingegneri ed Elena Livieri. Tributo a Giancarlo Murer

Schermata 2018-05-25 alle 12.25.44

PADOVA, 13 aprile 2017 – Cristina Salvato, 46 anni, cronista del “Mattino di Padova”, è la vincitrice del premio Penna d’oca 2016 promosso dall’Associazione Stampa Padovana con il patrocinio dell’Ordine dei Giornalisti del Veneto. La giornalista è stata premiata nel corso di una cerimonia che si è svolta nella sala Rossini del Pedrocchi a Padova. Due menzioni speciali “Giornalismo d’inchiesta” sono state assegnate ai giornalisti Luca Ingegneri (Il Gazzettino) ed Elena Livieri (il Mattino)

---------------------



Consiglio Direttivo
Assostampa Padova

Stefano Edel (presidente)
Plinio Romagna (vice presidente)
Lorella Miliani (tesoriere)
Cristina Marchesi (segretario)
Antonino Padovese (fiduciario)
Guido Barbato
Alessandro Mantovani

Contatti
assostampa@assostampa-padova.it

Gazzettino in sciopero contro il licenziamento di una collega

Gazzettino_logo
Il Cdr del Gazzettino ha proclamato una giornata di sciopero per sabato 22 dicembre in modo da impedire l'uscita dell'edizione di domenica. Questo il Comunicato del Comitato di redazione:
“A seguito di procedimenti disciplinari avviati dall'Azienda la collega Laura Lorenzini è stata licenziata e la collega Chiara Pavan ha subìto un rimprovero scritto. Tali provvedimenti sono stati presi dopo aver sentito il Direttore responsabile, Roberto Papetti. Le accuse sono, nel primo caso, di "insubordinazione" (le si contesta un alterco in redazione) e, nel secondo, di aver presentato una nota spesa ritenuta non idonea. Si tratta evidentemente di provvedimenti gravissimi, abnormi e non accettabili.
Il Cdr ha chiesto un incontro urgente al Direttore ed all'Amministratore delegato con l'intento di sollecitare la revoca di tali provvedimenti. Ma l'incontro non ci è stato concesso.
Inoltre la riaffermata volontà aziendale di non fornire copertura economica al collega Franco Pavan, all'epoca dei fatti redattore con regolare contratto, a fronte del risarcimento al quale è stato condannato nell'esercizio dell'attività redazionale per Il Gazzettino, costituisce un fatto di assoluta gravità in sé ed un precedente che mette a rischio tutti i giornalisti.
Quanto ai procedimenti disciplinari si tratta degli ennesimi di una serie, culminata addirittura negli addebiti mossi nei confronti del responsabile della redazione di Udine, Francesco Antonini, che da solo ha dovuto fronteggiare la ripetuta irruzione in redazione di una persona "pericolosa".
A fronte di tale situazione complessiva, il Comitato di redazione proclama una giornata di SCIOPERO
per sabato 22 dicembre 2012 in modo da impedire l'uscita del Gazzettino di domenica 23 dicembre 2012.
Lo sciopero del 22 dicembre riguarderà anche il sito Internet.

Il Comitato di Redazione

Questo il comunicato del Sindacato giornalisti del Veneto

Il Comitato di redazione de Il Gazzettino ha proclamato lo sciopero per la giornata di domani. Il Sindacato Giornalisti del Veneto contesta e condanna i provvedimenti presi dall'azienda ed esprime appoggio e solidarietà alle due giornaliste colpite da decisioni gravissime che giudichiamo abnormi e non accettabili: una licenziata, l'altra sanzionata con un rimprovero scritto. E si schiera a fianco del giornalista che dovrà provvedere in prima persona, senza la copertura economica dell'Azienda, al risarcimento a fronte di una causa persa per un articolo scritto per Il Gazzettino nell'esercizio dell'attività redazionale. E' evidente che l'utilizzo ripetuto e per le più svariate circostanze dell'azione disciplinare nei confronti dei giornalisti non è più fatto episodico, ma assume un rilievo di particolare gravità. Il Sindacato invita l'azienda a sospendere i provvedimenti disciplinari e si auspica una ripresa delle relazioni sindacali che possano evitare ulteriori azioni a difesa di tutta la redazione.

Il Sindacato giornalisti del Veneto