IN EVIDENZA

Premio Penna d’Oca 2016 a Cristina Salvato, menzioni speciali “Giornalismo d’inchiesta” per Luca Ingegneri ed Elena Livieri. Tributo a Giancarlo Murer

Schermata 2018-05-25 alle 12.25.44

PADOVA, 13 aprile 2017 – Cristina Salvato, 46 anni, cronista del “Mattino di Padova”, è la vincitrice del premio Penna d’oca 2016 promosso dall’Associazione Stampa Padovana con il patrocinio dell’Ordine dei Giornalisti del Veneto. La giornalista è stata premiata nel corso di una cerimonia che si è svolta nella sala Rossini del Pedrocchi a Padova. Due menzioni speciali “Giornalismo d’inchiesta” sono state assegnate ai giornalisti Luca Ingegneri (Il Gazzettino) ed Elena Livieri (il Mattino)

---------------------



Consiglio Direttivo
Assostampa Padova

Stefano Edel (presidente)
Plinio Romagna (vice presidente)
Lorella Miliani (tesoriere)
Cristina Marchesi (segretario)
Antonino Padovese (fiduciario)
Guido Barbato
Alessandro Mantovani

Contatti
assostampa@assostampa-padova.it

A Mestre una sala stampa per gli iscritti all'Ordine

Il presidente dell'Ordine dei giornalisti del Veneto, Gianluca Amadori, ha siglato oggi un "gentlemen agreement" con il Parco tecnologico e scientifico Vega di Marghera (Venezia) per la realizzazione di una Sala stampa regionale a disposizione di tutti i giornalisti iscritti all'Albo del Veneto.
Il direttore del Vega, Michele Vianello, si è dichiarato disponibile ad attrezzare gli spazi necessari alla realizzazione della struttura, che sarà un punto di riferimento importante per tutti i colleghi, in particolare per i collaboratori esterni, per i cosiddetti free-lance che non hanno una redazione dove svolgere l'attività professionale, ma anche per ospitare colleghi inviati nel Veneto da testate italiane e straniere.
Entro breve sarà firmata una convenzione tra Ordine e Vega nella quale saranno stabilite le modalità operative dell'accordo con l'obiettivo di far diventare operativa la Sala stampa regionale nei tempi più rapidi possibili. L'Ordine dei giornalisti del Veneto informerà tempestivamente i colleghi in merito all'apertura della Sala stampa che sarà a disposizione dei colleghi gratuitamente.
Si tratta di un primo passo importante, anche se non risolutivo, per venire incontro alle esigenze dei giornalisti della regione. Altri accordi potranno essere stipulati in altre città, nel tentativo di offrire un servizio ai colleghi.