IN EVIDENZA

Premio Penna d’Oca 2016 a Cristina Salvato, menzioni speciali “Giornalismo d’inchiesta” per Luca Ingegneri ed Elena Livieri. Tributo a Giancarlo Murer

Schermata 2018-05-25 alle 12.25.44

PADOVA, 13 aprile 2017 – Cristina Salvato, 46 anni, cronista del “Mattino di Padova”, è la vincitrice del premio Penna d’oca 2016 promosso dall’Associazione Stampa Padovana con il patrocinio dell’Ordine dei Giornalisti del Veneto. La giornalista è stata premiata nel corso di una cerimonia che si è svolta nella sala Rossini del Pedrocchi a Padova. Due menzioni speciali “Giornalismo d’inchiesta” sono state assegnate ai giornalisti Luca Ingegneri (Il Gazzettino) ed Elena Livieri (il Mattino)

---------------------



Consiglio Direttivo
Assostampa Padova

Stefano Edel (presidente)
Plinio Romagna (vice presidente)
Lorella Miliani (tesoriere)
Cristina Marchesi (segretario)
Antonino Padovese (fiduciario)
Guido Barbato
Alessandro Mantovani

Contatti
assostampa@assostampa-padova.it

Antenne Tre all’asta: partecipa solo Rete Veneta

Antenna_Tre_Nordest
Rete Veneta, la tv di Teleradio Diffusione Bassano Srl, è stata l’unica a partecipare alla gara per la cessione di ramo d’azienda di Antennatre. A Treviso l’apertura della busta pervenuta allo studio notarile incaricato. Questo in sintesi il contenuto della proposta d’acquisto: assunzione di 35 dipendenti su 54 e un milione e 320mila euro di offerta.

Antenne Tre all’asta: partecipa solo Rete Veneta
35 assunzioni e 1 milione e 320mila euro


Rete Veneta, la tv di Teleradio Diffusione Bassano srl, è stata l’unica a partecipare alla gara per la cessione di ramo d’azienda di Antennatre . Oggi a Treviso l’apertura della busta pervenuta allo studio notarile incaricato. Questo in sintesi il contenuto della proposta d’acquisto: assunzione di 35 dipendenti su 54 e un milione e 320mila euro di offerta. Il prezzo risulta così composto: 770mila euro tramite accollo del tfr dei lavoratori che verranno assorbiti, 300mila euro in contanti all’atto della stipula del contratto e 250mila euro quale somma per l’incentivo all’esodo dei lavoratori che non saranno trasferiti.

Il Sindacato giornalisti del Veneto e il Sindacato dei lavoratori della Comunicazione della Cgil di Treviso esprimono al riguardo soddisfazione innanzi tutto perché la gara non è andata deserta, condizione necessaria affinché Antennatre possa continuare a essere fra i leader dell’informazione del Veneto e garantire posti di lavoro.

Durante tutte le fasi di questa difficilissima vertenza sindacati e lavoratori , con grande senso di responsabilità, si sono sempre battuti per la tutela occupazionale, anche siglando accordi sofferti come quello che ha visto la trasformazione del rapporto di lavoro da tempo pieno a part time, sopportando costanti e continui ritardi nell’erogazione delle retribuzioni.

Sgv e Slc/Cgil Treviso non possono che rispettare la scelta del notaio incaricato di sospendere l’aggiudicazione da lui motivata per rilevate difformità dal bando, tuttavia auspicano che questa offerta venga valutata con la volontà di scongiurare il fallimento dell’emittente.