IN EVIDENZA

Premio Penna d’Oca 2016 a Cristina Salvato, menzioni speciali “Giornalismo d’inchiesta” per Luca Ingegneri ed Elena Livieri. Tributo a Giancarlo Murer

Schermata 2018-05-25 alle 12.25.44

PADOVA, 13 aprile 2017 – Cristina Salvato, 46 anni, cronista del “Mattino di Padova”, è la vincitrice del premio Penna d’oca 2016 promosso dall’Associazione Stampa Padovana con il patrocinio dell’Ordine dei Giornalisti del Veneto. La giornalista è stata premiata nel corso di una cerimonia che si è svolta nella sala Rossini del Pedrocchi a Padova. Due menzioni speciali “Giornalismo d’inchiesta” sono state assegnate ai giornalisti Luca Ingegneri (Il Gazzettino) ed Elena Livieri (il Mattino)

---------------------



Consiglio Direttivo
Assostampa Padova

Stefano Edel (presidente)
Plinio Romagna (vice presidente)
Lorella Miliani (tesoriere)
Cristina Marchesi (segretario)
Antonino Padovese (fiduciario)
Guido Barbato
Alessandro Mantovani

Contatti
assostampa@assostampa-padova.it

Cena di gala per le donne vittime di violenza

CenaPolis2012
L’Associazione della stampa padovana sostiene e promuove la Cena di gala a sostegno dei servizi per le donne vittime di violenza, organizzata dal gruppo Polis, la cooperativa sociale che da 26 anni opera a favore delle persone in difficoltà. La cena si terrà mercoledì 26 settembre alle ore 20 nel Palazzo della Ragione di Padova. A tavola, saranno serviti i piatti preparati dai Ristorantori padovani, l’associazione che oltre da trent’anni promuove le tradizioni culinarie del territorio. La Cena di gala, a cui Assostampa Padova dà ancora una volta sostegno e adesione per il terzo anno consecutivo, ha lo scopo di raccogliere soldi da dedicare alle attività di sostegno alle donne vittime di violenza. (continua)

Padova ha perso un telegiornale

Antenna_Tre_Nordest
Riceviamo e pubblichiamo dal Cdr di Antenna Tre Nordest

Dal 30 luglio scorso non è più in onda l’edizione padovana dei telegiornali di Antenna 3 Nordest. Dall’aprile 2010 questo notiziario aveva sostituito l’apprezzato “Padova Giornale” di Telenordest quando la proprietà, il gruppo editoriale dei fratelli Panto “T-Vision” di San Biagio di Callalta, aveva deciso la chiusura della storica emittente padovana. “Padova Giornale” era il tg più seguito in provincia; Telenordest all’epoca dello stop alle trasmissioni aveva i conti in attivo e un’ottima audience. (continua)