IN EVIDENZA

Premio Penna d’Oca 2016 a Cristina Salvato, menzioni speciali “Giornalismo d’inchiesta” per Luca Ingegneri ed Elena Livieri. Tributo a Giancarlo Murer

Schermata 2018-05-25 alle 12.25.44

PADOVA, 13 aprile 2017 – Cristina Salvato, 46 anni, cronista del “Mattino di Padova”, è la vincitrice del premio Penna d’oca 2016 promosso dall’Associazione Stampa Padovana con il patrocinio dell’Ordine dei Giornalisti del Veneto. La giornalista è stata premiata nel corso di una cerimonia che si è svolta nella sala Rossini del Pedrocchi a Padova. Due menzioni speciali “Giornalismo d’inchiesta” sono state assegnate ai giornalisti Luca Ingegneri (Il Gazzettino) ed Elena Livieri (il Mattino)

---------------------



Consiglio Direttivo
Assostampa Padova

Stefano Edel (presidente)
Plinio Romagna (vice presidente)
Lorella Miliani (tesoriere)
Cristina Marchesi (segretario)
Antonino Padovese (fiduciario)
Guido Barbato
Alessandro Mantovani

Contatti
assostampa@assostampa-padova.it

E’ morto Giordano Bagatella

E’ morto Giordano Bagatella, storico collaboratore del Gazzettino di Padova. Nel porgere le condoglianze ai famigliari, vogliamo rendere omaggio al collega pubblicando una lettera che ci ha inviato Nicola Bellon, che condividiamo dalla prima all’ultima riga.

Cari colleghi, permettetemi di spendere due parole in memoria di Giordano Bagatella, per tanti anni collaboratore della redazione sportiva de Il Gazzettino da Conselve e dintorni, venuto a mancare dopo breve malattia. Appassionato e competente come pochi altri di calcio dilettantistico, Giordano era anche un signore d'altri tempi nella vita di tutti i giorni. Purtroppo, l'ultimo ricordo che ho di lui è lo sguardo triste e malinconico che mi ha rivolto la settimana scorsa, quando è venuto nella banca per cui lavoro a ritirare il suo ultimo compenso da corrispondente: 10 euro e 12 centesimi. Lungi da me il volerlo far passare da martire o da eroe ma quell'ultima mortificazione inflitta a un settantenne che ha sempre vissuto la professione giornalistica con grandissima passione ha ferito anche me, al punto che mi è sembrato doveroso dedicargli queste poche righe di commiato, sperando che altrettanto possa fare, nella sua veste istituzionale, anche Assostampa Padova.

Un saluto a tutti, buon lavoro e buone ferie.

Nicola Bellon