IN EVIDENZA

Premio Penna d’Oca 2016 a Cristina Salvato, menzioni speciali “Giornalismo d’inchiesta” per Luca Ingegneri ed Elena Livieri. Tributo a Giancarlo Murer

Schermata 2018-05-25 alle 12.25.44

PADOVA, 13 aprile 2017 – Cristina Salvato, 46 anni, cronista del “Mattino di Padova”, è la vincitrice del premio Penna d’oca 2016 promosso dall’Associazione Stampa Padovana con il patrocinio dell’Ordine dei Giornalisti del Veneto. La giornalista è stata premiata nel corso di una cerimonia che si è svolta nella sala Rossini del Pedrocchi a Padova. Due menzioni speciali “Giornalismo d’inchiesta” sono state assegnate ai giornalisti Luca Ingegneri (Il Gazzettino) ed Elena Livieri (il Mattino)

---------------------



Consiglio Direttivo
Assostampa Padova

Stefano Edel (presidente)
Plinio Romagna (vice presidente)
Lorella Miliani (tesoriere)
Cristina Marchesi (segretario)
Antonino Padovese (fiduciario)
Guido Barbato
Alessandro Mantovani

Contatti
assostampa@assostampa-padova.it

Una cena di gala per le donne vittime di violenza

Venerdì 15 ottobre 2010, a Padova, Gruppo Polis organizza una cena di gala con il fine di raccogliere fondi per sostenere le iniziative a favore delle donne che sono vittime di violenze. Assostampa Padova aderisce all’iniziativa. La Cena si svolgerà, dalle ore 20, a Palazzo Zacco Armeni (Circolo Unificato delle Forze Armate), che si trova in Prato della Valle.
Gruppo Polis unisce cinque cooperative sociali del territorio padovano (Polis Nova, Il Portico, PNL, Gruppo R, Sinfonia), fortemente accomunate da origine, filosofia e obiettivi. Operano tutte per la promozione umana e per l'inserimento socio-lavorativo di persone con disabilità, persone con disagio legato alla salute mentale, persone in stato di emarginazione sociale e donne vittime di violenza. La piccola dimensione, la specializzazione e la territorialità delle cooperative sono i fattori che servono a garantire maggiore qualità dei servizi, efficienza ed efficacia nelle azioni. La dimensione di gruppo paritetico di Coop assicura sinergie utili per ottimizzare le risorse.

Tratta, sfruttamento, violenze domestiche e famigliari: sono molte le cause che oggi provocano traumi psicologici e fisici, a volte irreparabili, a un numero elevatissimo di donne. Preoccupanti i numeri, relativi alla Provincia di Padova. Gruppo Polis li rivela presentando la cena di gala: 111 mila le donne, tra i 16 e 70 anni, dichiarano di essere state vittime di una violenza fisica o sessuale nel corso della loro vita. Una media di almeno una richiesta di aiuto ogni tre giorni giunge all’associazione. Attraverso l’accoglienza protetta in appartamenti ad indirizzo segreto e un percorso di accompagnamento sociale e lavorativo, Gruppo Polis, in collaborazione con gli enti pubblici locali, offre alle donne la possibilità di ricostruire il proprio futuro.