IN EVIDENZA

Penna d’oca 2015 a Cristiano Cadoni (il Mattino). Menzione speciale a Giacon (il Gazzettino). A Roberta Polese il riconoscimento di Stampa Veneta Insiemeo

Mauro Giacon, Roberta Polese, Cristiano Cadoni

Cristiano Cadoni, 45 anni, cronista del “Mattino di Padova”, è il vincitore del premio Penna d’oca 2015 promosso dall’Associazione Stampa Padovana con il patrocinio dell’Ordine dei Giornalisti del Veneto. Il giornalista è stato premiato nel corso di una cerimonia che si è svolta nella sala Rossini del Pedrocchi a Padova. Una menzione speciale è stata assegnata al giornalista Mauro Giacon (Il Gazzettino). A Roberta Polese un riconoscimento di Stampa Veneta Insieme.

---------------------



Consiglio Direttivo
Assostampa Padova

Stefano Edel (presidente)
Plinio Romagna (vice presidente)
Lorella Miliani (tesoriere)
Cristina Marchesi (segretario)
Antonino Padovese (fiduciario)
Guido Barbato
Alessandro Mantovani

Contatti
assostampa@assostampa-padova.it

Sindacato giornalisti Veneto: Monica Andolfatto nuovo segretario regionale

18447261_10211698981166032_1487772282678000874_n
La collega Monica Andolfatto, 51 anni, cronista del Gazzettino, è stata eletta all'unanimità segretario dall'assemblea dei delegati, riuniti oggi a Mestre, che le ha affidato il compito di guidare il massimo organismo di rappresentanza della categoria regionale. (continua)

Aggressione di un cronista a Treviso

Ferma condanna dell'Assemblea regionale del Sindacato giornalisti Veneto, della Fnsi e dell'Ordine dei giornalisti del Veneto. L'Assemblea regionale del Sindacato giornalisti Veneto, riunita oggi a Mestre per il rinnovo del Segretario e del Direttivo, si associa al Cdr dei quotidiani Finegil nell'esprimere solidarietà al collega della Tribuna di Treviso, Adriano Agostini (continua)

Sindacato pensionati Veneto: “Stop all'abuso del lavoro dei giornalisti pensionati e precari nelle redazioni

L’Ungp Veneto ha approvato all’unanimità un documento nel quale stigmatizza l'abuso del lavoro dei giornalisti pensionati nelle redazioni e lo sfruttamento dei precari.
Di seguito il testo del documento (continua)

Sindacato pensionati Veneto: Squizzato confermato presidente

Angelo-Squizzato
Un voto unanime ha confermato presidente dell’Ungp regionale, il sindacato pensionati Veneto, il collega Angelo Squizzato. Le elezioni si sono svolte a Castelfranco. Ventuno i votanti, che hanno rinnovato anche il direttivo, dando fiducia di fatto a quello uscente, tranne nel caso di due colleghi costretti a lasciare per motivi di salute. Squizzato: “Dalla parte dei giornalisti, dalla parte dei giovani”. (continua)

Antenna Tre: vince Rete Veneta.

Antenna_Tre_Nordest
Il curatore ha aggiudicato la vendita di Antenna Tre a Rete Veneta per quanto riguarda il ramo d’azienda dell’informazione. Per il perfezionamento del passaggio, trascorsi altri dieci giorni, è necessario raggiungere l’accordo sindacale. (continua)

Attacco alla libertà di stampa e di espressione: carcere in Turchia, minacce in Italia.

Riflettori accesi sulla Turchia: la libertà di stampa non si arresta. Attorno a questo tema conduttore ruoterà il dibattito organizzato dal Sindacato Giornalisti Veneto lunedì prossimo 28 novembre, nella sede di Campo San Polo a Venezia. (continua)

Avviare un tavolo di confronto permanente sulle tematiche di genere

Avviare un tavolo di confronto permanente sulle tematiche di genere, sul linguaggio nell'informazione legata alla violenza sulle donne allo scopo di siglare un Protocollo donne e media come è stato realizzato in Emilia-Romagna e Lazio con il Corecom. Accelerare il cambiamento culturale nelle redazioni attraverso dei percorsi formativi ad hoc rispetto ai quali la collaborazione fra Sindacato Giornalisti Veneto-Commissione Pari Opportunità Fnsi e Regione Veneto potrebbe risultare quanto mai efficace.
(continua)

Ristrutturazione selvaggia del Resto del Carlino, a rischio la redazione di Rovigo

Il Sindacato Giornalisti Veneto e l'Associazione polesana della stampa scendono in campo a fianco del Comitato di redazione (Cdr) e dei colleghi del Resto del Carlino, lanciando un appello a Regione e ai rappresentanti veneti nel Governo e in Parlamento per un'azione congiunta a sostegno del pluralismo informativo, risorsa imprescindibile per dare voce e identità al Polesine. (continua)

Finegil: forte preoccupazione del Sindacato giornalisti Veneto per la cessione della Città di Salerno e del Centro di Pescara

GELE_intestata
La Giunta del Sindacato regionale giornalisti del Veneto, riunitasi oggi a Venezia, esprime fortissima preoccupazione per quanto sta avvenendo nel Gruppo Espresso, dopo l'apertura dei tavoli di trattativa per la cessione di cinque quotidiani Finegil, La Città di Salerno, il Centro di Pescara, La Nuova Sardegna di Sassari, l'Alto Adige di Bolzano e il Trentino di Trento (continua)

Il rinnovo del contratto deve portare buona occupazione e tutele

Il Direttivo del Sindacato Giornalisti Veneto, riunitosi oggi 26 settembre a Mestre, condivide la linea intrapresa dalla Fnsi nella trattativa in corso per il rinnovo del contratto di lavoro.

(continua)

Riforma Inpgi. Pensionati veneti: sì al contributo di solidarietà

Il Direttivo del Sindacato Giornalisti Veneto, riunito oggi 26 settembre a Mestre, con i rappresentanti dell’Unione Giornalisti Pensionati Veneto, ha affrontato nel dettaglio la bozza di riforma dell’Inpgi tesa a riequilibrare i conti dell’Istituto e garantire la sostenibilità delle pensioni. (continua)

Antenne Tre all’asta: partecipa solo Rete Veneta

Antenna_Tre_Nordest
Rete Veneta, la tv di Teleradio Diffusione Bassano Srl, è stata l’unica a partecipare alla gara per la cessione di ramo d’azienda di Antennatre. A Treviso l’apertura della busta pervenuta allo studio notarile incaricato. Questo in sintesi il contenuto della proposta d’acquisto: assunzione di 35 dipendenti su 54 e un milione e 320mila euro di offerta. (continua)

Salta il tavolo sindacale: Gazzettino in sciopero due giorni

Gazzettino_logo
La protesta arriva dopo l’annuncio da parte dell’azienda di non voler assumere, disattendendo gli accordi siglati anche in sede ministeriale nell’ambito dello stato di crisi biennale aperto il 15 gennaio 2015. A fine settembre i giornalisti usciti saranno una ventina. Il Cdr: «Caltagirone non rispetta gli impegni». La Fnsi: «Inaccettabile». Il Gazzettino non sarà in edicola il 10 e l'11 settembre. (continua)

L’editore cede due testate: sciopero al Gruppo Finegil

ilmattinodipadova
Il Sindacato Giornalisti Veneto è al fianco dei Cdr e dei giornalisti del Gruppo Finegil-Espresso che a cose fatte sono stati messi di fronte alla scelta unilaterale dell’editore di cedere due quotidiani storici come Il Centro di Pescara e La Città di Salerno. Di qui la proclamazione di due giorni di sciopero, oggi mercoledì 7 e domani giovedì 8 settembre, per impedire l’uscita dei giornali l’8 e il 9 settembre. (continua)

Lorusso: «L’occupazione al centro del rinnovo del contratto»

Raffaele Lorusso
Il segretario della Fnsi, Raffaele Lorusso, ha partecipato al direttivo del Sindacato dei Giornalisti del Veneto a Mestre: «Serve un forte patto generazionale per garantire i più giovani, chi ha già anni di lavoro alle spalle e i pensionati, all’insegna della solidarietà che da sempre contraddistingue la nostra categoria». (continua)

Mattino di Padova e quotidiani Finegil domani non in edicola

ilmattinodipadova
Il Cdr dei quotidiani veneti del Gruppo Finegil: «Gravissime violazioni contrattuali registrate nei giorni scorsi e già denunciate. Una forma palese di lavoro nero oltre che di una clamorosa violazione degli accordi». In sciopero La Nuova Venezia, La Tribuna di Treviso, Il Mattino di Padova e Il Corriere delle Alpi che domani non saranno in edicola. (continua)

Antenna 3, lavoratori ancora senza stipendio nella prospesttiva di una cessione in autunno

Antenna_Tre_Nordest
“Stiamo operando per salvare Antenna 3 e per questo chiediamo ai lavoratori l’ultimo sforzo. Tener duro fino a settembre, pur sapendo che allo stato attuale non ci sono i soldi per pagare lo stipendio di luglio. Ora più che mai è fondamentale garantire la continuità aziendale con la produzione e la messa in onda dei tg, in caso contrario si va a svilire il valore dell’emittente televisiva a scapito non solo della tutela occupazionale ma anche dell’interesse di eventuali compratori”. (continua)

Caltaginone chiude Il Messaggero nelle Marche. I Cdr: «Non previsto nello stato di Crisi

Logo Caltagirone editore
Il Messaggero abbandona le Marche per la seconda volta in 25 anni. Dal 6 luglio chiuderà l'unica redazione superstite, quella di Ancona, che dallo scorso anno ha quotidianamente garantito l'uscita delle edizioni di Ancona, di Pesaro e delle Marche. (continua)

Antennatre: «Concordato preventivo inacettabile»

Antenna_Tre_Nordest
La nota congiunta con cui il Sindacato Giornalisti del Veneto, Cdr ed Rsu di Antennatre e Slc Cgil Treviso, denunciano la decisione dell'amministratore unico della rete televisiva di portare i libri in Tribunale: «Si fa pagare ai lavoratori la responsabilità del presunto fallimento dell'operazione di affitto di ramo d'azienda»


(continua)

In vigore la legge a sostegno del sistema radiotelevisivo veneto e dell’editoria locale

disegnosindacato
Il Sindacato giornalisti del Veneto esprime grande soddisfazione per l’entrata in vigore della legge n. 12/2015 a sostegno del sistema radiotelevisivo veneto, dell’editoria locale e per un compenso equo, approvata dal precedente Consiglio regionale del Veneto (continua)

Solidarietà del Sindacato giornalisti del Veneto ai colleghi dell'Ansa di Venezia

I
ANSA_logo
l Sindacato giornalisti del Veneto esprime solidarietà e vicinanza ai colleghi della redazione dell'Ansa di Venezia per lo sciopero proclamato dal Cdr dell'azienda e indetto fino a domani. Il Comitato di redazione dell'Ansa ha ritenuto “irricevibile” il piano di riorientamento e sviluppo presentato dall'azienda in cui si sottolinea una previsione di 65 esuberi da gestire dal primo luglio con ricorso alla Cigs o a contratti di solidarietà. (continua)

Eurogiornalisti per creare occupazione tra i lavoratori autonomi

disegnosindacato
Nasce Eurogiornalisti, la società del Sindacato giornalisti del Veneto che ha l'obiettivo di creare occupazione tra i lavoratori autonomi, sfruttando le opportunità offerte dai progetti europei e dalla formazione.
La struttura è stata varata con voto unanime dal Consiglio direttivo. (continua)

I giornalisti pensionati del Veneto per i colleghi autonomi e precari

Incontro molto positivo tra il Gruppo giornalisti pensionati del Veneto e il Presidente nazionale dell'Unione nazionale giornalisti pensionati Guido Bossa, si è tenuto, sabato 13 giugno, nel Trevigiano. All'ordine del giorno la manovra di assestamento in discussione al Cda dell'Inpgi e tra le parti sociali e i riflessi sulle pensioni in essere. Dopo il saluto del presidente del gruppo veneto Angelo Squizzato, Guido Bossa ha esordito con un apprezzamento per il contributo che il Gruppo pensionati veneti ha dato al progetto del Sindacato veneto di creazione di un soggetto che intercetti i fondi europei 2014-2020 per dare opportunità di lavoro ai giornalisti autonomi e precari. (continua)

Antennatre chiude le redazioni di Padova, Udine, Trieste e Belluno. Due giorni di sciporero dei giornalisti e dei tecnici

Antenna_Tre_Nordest
L'assemblea dei lavoratori di Antennatre ha votato a maggioranza due giornate di sciopero, oggi e domani, a seguito della comunicazione dell'amministratore delegato dell'azienda di chiudere le redazioni di Padova, Udine, Trieste e Belluno. La riorganizzazione del lavoro comporterà la chiusura dei relativi telegiornali e la riduzione drastica del personale giornalistico, tecnico e amministrativo del gruppo. A fronte della notizia che, pur nell'aria, ha suscitato profonda preoccupazione, l'assemblea dei lavoratori ha deciso di sospendere immediatamente l'informazione.
Il Cdr e le Rsu di Antennatre

(continua)

Sindacato, inaccettabili i due licenziamenti a TVA Notizie e Bassano Notizie

disegnosindacato
l Direttivo del Sindacato giornalisti del Veneto, riunito oggi a Venezia, giudica inaccettabile nelle modalità e nei contenuti la decisione adottata ieri da Videomedia Spa di licenziare due colleghi in servizio con contratto a tempo indeterminato nelle redazioni di TVA Notizie e Bassano Notizie. I (continua)

Legge bavaglio sulla diffamazione, parte da Venezia la mobilitazione di FNSI e Articolo 21

Lorusso_Zennaro_Giulietti
Parte da Venezia la mobilitazione della FNSI, il Sindacato giornalisti italiani, e dell'associazione Articolo 21 contro la riforma della legge sulla diffamazione, ribattezzata “legge bavaglio”, al vaglio del Parlamento.

«Sulla diffamazione dobbiamo iniziare una mobilitazione e faremo una grande iniziativa nazionale per cambiare il testo attualmente in discussione – ha annunciato Raffaele Lorusso, Segretario generale della FNSI, durante un dibattito oggi nella sede del Sindacato giornalisti del Veneto – con il pretesto di togliere il carcere per i giornalisti, in realtà la proposta di riforma sulla diffamazione si sta rivelando un modo per limitare la libertà di informazione. Non vediamo segnali di controtendenza nella discussione parlamentare, e c'è il rischio di un blitz in Commissione Giustizia della Camera, con l'approvazione del testo attuale che dobbiamo scongiurare. Abbiamo già chiesto un colloquio con i Presidenti di Camera e Senato per esporre la grande preoccupazione del Sindacato giornalisti».
(continua)

Legge bavaglio, incontro a Venezia con Lorusso e Giulietti

disegnosindacato
Raffaele Lorusso, Segretario generale della Fnsi, e Giuseppe Giulietti, portavoce dell'associazione Articolo 21, saranno insieme a Venezia, mercoledì 18 febbraio, per discutere di libertà di informazione e della legge sulla diffamazione al momento ancora al vaglio del Parlamento ma già oggetto di numerose e argomentate critiche.
(continua)

Risultati elezione Delegati veneti al XXVII Congresso Fnsi

Questo è il comunicato del Sindacato dei Giornalisti del Veneto sui risultati delle votazioni del 15 e 16 novembre per eleggere i delegati veneti al XXVII Congresso Fnsi. Si è votato a Padova (seggio centrale), Mestre, Venezia, Treviso, Belluno, Rovigo, Verona e Vicenza. Hanno votato complessivamente 154 giornalisti attivi e 23 pensionati. Tra gli eletti anche Cristina Marchesi, membro del consiglio direttivo di Assostampa Padova a cui vanno le nostre congratulazioni
(Assostampa Padova) (continua)

Capss respinge gli attacchi all'Inpgi per minarne autonomia

disegnosindacato
l Coordinamento delle Associazioni di stampa per un sindacato di servizio respinge con forza gli attacchi che, su alcuni organi di stampa e su parte del web, hanno preso di mira il nostro Istituto di previdenza in un momento particolarmente difficile per tutta la categoria. Attacchi che anche in passato hanno tentato di minare l’autonomia dell’Inpgi facendo il gioco di chi vorrebbe mettere le mani sul patrimonio dei giornalisti italiani oggi valutabile attorno a 2 miliardi e 700 milioni di euro, a garanzia delle pensioni, non scalfiti dalla crisi proprio per l’attenta e ottima gestione finanziaria portata avanti dall’Istituto e in primis da tutto il Cda e dal suo Presidente Andrea Camporese.
(continua)

Lavoratori Antennatre in Prefettura per il ritardo dei contributi

Antenna_Tre_Nordest
I Sindacati hanno illustrato la gravità della condizione dell’intero comparto radiotelevisivo privato veneto con parecchie centinaia di posti di lavoro messi a rischio proprio dal mancato arrivo dei contributi previsti dalla Legge per garantire la pluralità dell’informazione. (continua)

Giornalismo, morto Furio Stella. Ha raccontato per 30 anni lo sport di Padova

(ANSA) - È morto Furio Stella, giornalista de «Il Mattino di Padova». Stella, 57 anni, è deceduto la notte scorsa all'ospedale di Monselice. I funerali si svolgeranno mercoledì prossimo all'Abbazia di Praglia. Stella per oltre 30 anni ha seguito le vicende sportive del Padova e del Cittadella, oltre ed eventi sportivi nazionali ed internazionali. All'attività giornalistica ha accompagnato quella di appassionato di scienza e narratore, con la pubblicazione di alcune raccolte di racconti.

(continua)

Gazzettino, un piano insufficiente che non grantisce il futuro

Gazzettino_logo
Il Direttivo del Sindacato giornalisti del Veneto riunitosi il 2 settembre 2014, a Padova esprime forte preoccupazione per l'apertura della procedura dello stato di crisi al Gazzettino, comunicata al Cdr in modo del tutto irrituale alla vigilia di Ferragosto. L'azienda ha prospettato una pesante ristrutturazione, dichiarando 27 esuberi su un organico di 108 giornalisti, che prevede il passaggio on line dell'edizione di Bassano del Grappa, la chiusura dell'ufficio di corrispondenza di Conegliano, la rimodulazione della redazione di Udine quale mero ufficio di corrispondenza facente capo alla redazione di Pordenone. (continua)

Impianto sportivo di Via Lucca intitolato a Ilaria Alpi

Ilaria Apli e Milan Hrovatin
Sarà Intitolato a Ilaria Alpi il nuovo nuovo impianto sportivo di via Lucca, in zona Sacra Famiglia a Padova. L’inaugurazione venerdì 14 marzo, alle 11.30. Alla cerimonia interverrà Laura Silvia Battaglia, giornalista freelance, documentarista, e vincitrice del premio Cutoli 201 (continua)

Il lavoro per il web va pagato

Il Sindacato giornalisti del Veneto, la Commissione regionale Lavoro autonomo, la Consulta dei Comitati e fiduciari di redazione dei quotidiani, periodici, uffici stampa, emittenti nazionali e locali, preso atto della grave situazione del settore, e consapevoli delle potenzialità della multimedialità per il rilancio dell’editoria, richiamano comunque le aziende al rispetto dei contratti nazionali di lavoro Fnsi-Fieg-Aeranti-Corallo che in questi mesi stanno vivendo un’importante fase di rinnovo quadriennale. (continua)

Elezioni Casagit, votazioni on line dal 6 giugno

Casagit copia
Possono votare i Giornalisti iscritti all'Ordine dei Giornalisti titolari pensione diretta Inpgi, iscritti Odg con pensione da enti diversi. Non possono votare: iscritti ai Nuovi Profili (Due, Tre e Quattro), giornalisti sospesi da OdG, giornalisti con rapporto di lavoro con Enti di categoria, superstiti, familiari, aggregati. (continua)

Verso gli Stati generali dell'informazione precaria. Assemblea a Padova

Solo uniti e organizzati i lavoratori dell'informazione possono fronteggiare la crisi e contrastare la precarietà: vie d'uscita individuali ed estemporanee non ne esistono. Per questo motivo il Sindacato giornalisti del Veneto ha organizzato l'assemblea generale dei giornalisti atipici, freelance e precari del Veneto che si terrà nella sala “Caduti di Nassirya” a Padova, sotto la torre dell'orologio di piazza Capitaniato, dalle 21 di venerdì 7 giugno p.v.. (continua)

Tagli ai collaboratori a L'Arena: la redazione minaccia scioperi

arena-logo

 Affrontare la crisi che investe l'editoria è inevitabile. E i giornalisti de L’Arena sono pronti, come sempre, a fare la loro parte. Ma ancora una volta per contrastare le criticità economiche l’editore non illustra strategie di sviluppo e di innovazione, ma effettua tagli che andranno ad indebolire competenze e professionalità di tutto il Gruppo Athesis (richiesta di cassa integrazione per le tre tv e tagli alla redazione di Bresciaoggi). (continua)

L’informazione ai tempi del web. Incontro a Padova

Come sta cambiando il mondo dell'informazione grazie al Web alle nuove tecnologie. I risultati dello studio, di grande interesse saranno presentati giovedì 7 marzo, alle 21, in sala Paladin, nel municipio di Padova, La serata è promossa dall'Ordine dei giornalisti del Veneto, dalla Scuola di giornalismo "Dino Buzzati" e dall'Associazione Padovana della stampa


(continua)

Massimo Zennaro, nuovo segretario del sindacato veneto

Massimo_Zennaro300
L’Assemblea regionale dei Delegati del Sindacato giornalisti del Veneto riunitasi a Padova, presso l’Hotel NH Mantegna, ha provveduto ad eleggere il Segretario regionale e rinnovare gli Organi statutari. Hanno votato 76 giornalisti Delegati su 81 aventi diritto (74 professionali e 7 collaboratori). Massimo Zennaro, 48 anni, giornalista Rai, è il nuovo Segretario regionale. (continua)

Telechiara. Ferma la trattaviva con TvA. Dipendenti in stato di agitazione

telechiara
I lavoratori di Telechiara prendono atto con profondo disappunto e amarezza del continuo protrarsi delle trattative – date invece per definitive a fine ottobre 2012 dalla stessa CET – tra l’emittente televisiva Telechiara e TvA Vicenza, che avrebbe dovuto acquisire il pacchetto di maggioranza della tv dei vescovi. L’ ”incisiva e immediata azione di risanamento e rilancio” della televisione, assicurata in un comunicato stampa della CET alla fine di ottobre 2012, si è invece rivelata, in sede di trattativa, un mero taglio di personale senza alcun dignitoso risarcimento professionale ed economico.
(continua)

Gazzettino in sciopero contro il licenziamento di una collega

Gazzettino_logo
Il Cdr del Gazzettino ha proclamato una giornata di sciopero per sabato 22 dicembre in modo da impedire l'uscita dell'edizione di domenica. Questo il Comunicato del Comitato di redazione:
“A seguito di procedimenti disciplinari avviati dall'Azienda la collega Laura Lorenzini è stata licenziata e la collega Chiara Pavan ha subìto un rimprovero scritto. Tali provvedimenti sono stati presi dopo aver sentito il Direttore responsabile, Roberto Papetti. Le accuse sono, nel primo caso, di "insubordinazione" (le si contesta un alterco in redazione) e, nel secondo, di aver presentato una nota spesa ritenuta non idonea. Si tratta evidentemente di provvedimenti gravissimi, abnormi e non accettabili. (continua)

Gruppo Espresso. Giornalisti in sciopero.

ilmattinodipadova
I Cdr del Coordinamento del Gruppo editoriale Espresso Repubblica Finegil Elemedia, dopo aver sollecitato un piano di rilancio di tutte le testate del Gruppo, aver chiesto ripetutamente garanzie sugli organici, aver chiesto all’azienda l’immediata moratoria del piano di ristrutturazione di Finegil Roma e aver ricevuto durante l’incontro di mercoledì con l’Azienda solo risposte negative, ritenendo inoltre irricevibili le annunciate riduzioni dei costi a carico del personale giornalistico, già penalizzato dai mancati turnover, proclamano una giornata di sciopero per oggi sabato 27 ottobre, come primo segnale di protesta. (continua)

Antennatre Nordest, tre giorni di sciopero

Antenna_Tre_Nordest
L'assemblea dei lavoratori di Antennatre Nordest riunita a San Biagio di Callalta, esaminata la situazione aziendale, alla luce della mancata erogazione delle retribuzioni, del saldo degli stipendi 2011, dei buoni pasto e del mancato rispetto dell'accordo sottoscritto al Ministero del Lavoro, ha affidato a larghissima maggioranza alle Rsu e al Cdr un pacchetto di 3 giorni di sciopero (L. 300/70) che si svolgeranno nelle giornate di venerdì 3, sabato 4 e lunedì 6 agosto 2012 . (continua)

"Al Gruppo Espresso i tagli non finiscono mai"

ilmattinodipadova
Il Sindacato giornalisti del Veneto e il Comitato di Redazione del mattino di Padova, della tribuna di Treviso, della Nuova Venezia e del Corriere delle Alpi esprimono solidarietà ai colleghi del Piccolo di Trieste. Denunciano la sola politica dei tagli praticata dal Gruppo Espresso, Repubblica e Finegil che ha portato alla consistente riduzione dell’organico anche nelle nostre testate giornalistiche. (continua)

Telechiara. Ucsi: «Superare le difficoltà»

L'Ucsi, Unione cattolica stampa italiana, del Veneto esprime vicinanza a Telechiara e a tutte le componenti di questa storica e significativa emittente del territorio triveneto. (continua)

La Casagit si fa in quattro

casagit
La data è ormai fissata: a settembre la Cassa di assistenza integrativa dei giornalisti italiani ‘si fa in quattro’ aprendo le porte a nuovi iscritti. Alla Cassa principale, alla quale sono iscritti 28 mila giornalisti professionisti contrattualizzati e relativi familiari, si affiancano tre nuovi profili assicurativi (denominati Casagit 2, 3 e 4), rivolti a giornalisti freelance, precari, collaboratori, assunti con contratti non giornalistici o impegnati in altre professioni. (continua)

I vescovi tagliano i fondi, Telechiara verso la chiusura

telechiara
Pubblichiamo il comunicato ufficiale con cui la Conferenza Episcopale Triveneto annuncia di fatto la dismissione di Telechiara, l’emittente televisiva per cui lavorano una ventina di persone tra giornalisti, fotografi e operatori. Secondo i vescovi, che hanno preso la decisione all’unanimità, tenere aperta l’emittente, costerebbe oltre un milione di euro l’anno. Si spegnerà così una delle storiche televisioni che da più di 20 anni era un punto di riferimento importante per l’informazione, non solo religiosa, del Triveneto. Assostampa Padova è vicina ai dipendenti e ai colleghi giornalisti che stanno rischiando il posto di lavoro e auspica che la proprietà rappresentata dai presuli del Nordest presenti un piano per il reintegro delle professionalità che Telechiara in questi anni ha contribuito a formare. (continua)

Vicenza, questura vietata a un cronista

“Per ordine del dirigente volanti il giornalista Diego Neri non deve più accedere in Questura. Se il giornalista pretende di accedere ai piani superiori chiamare e informare la dottoressa Elena Peruffo”. Un intervento inaccettabile nei metodi, nella forma e nella sostanza. (continua)

Minacce di morte a una cronista veronese

Il Direttivo del Sindacato giornalisti del Veneto, l’Unione cronisti del Veneto e l’Ordine dei giornalisti del Veneto esprimono piena solidarietà alla collega Alessandra Vaccari, cronista di nera de “L'Arena di Verona”, oggetto di minacce di morte telefoniche a seguito di un servizio sulla chiusura di un'attività commerciale. Minacce ripetute e circostanziate e registrate, cui sta indagando la Guardia di Finanza scaligera. (continua)

Nome e indirizzo non essenziali. Il garante della privacy censura quotidiano

Costituisce violazione della privacy la pubblicazione, ritenuta non essenziale ai fini di una cronaca giornalistica, del nominativo e dell'indirizzo dell'abitazione privata di una persona rimasta vittima di un furto in appartamento e di una aggressione. Lo ha stabilito il Garante per la protezione dei dati personali con il provvedimento n. 399 del 26 ottobre 2011, pronunciandosi in merito ad un ricorso presentato da un cittadino nei confronti di un quotidiano locale veneto. (continua)

Corsi truffa di giornalismo. La denuncia dell'Ordine del Veneto

L'Ordine dei giornalisti del Veneto ha segnalato all'Ordine nazionale, all’INPGI e alle autorità competenti l'esistenza di sedicenti corsi di formazione che, tramite Internet, in modo poco trasparente e normalmente dietro il pagamento di somme di denaro, promettono percorsi finalizzati al conseguimento dell'iscrizione all'Albo professionale. (continua)

Il Mattino di Padova e il Corriere delle Alpi in sciopero contro la riduzione dell'organico e la chiusura della redazione di Feltre

ilmattinodipadova
Domenica 17 dicembre il mattino di Padova e il Corriere delle Alpi non saranno in edicola e i siti web, nella giornata di sabato 16, non saranno aggiornati per uno sciopero indetto dai giornalisti delle due testate. La redazione di Padova è in stato di agitazione e ha deciso l'astensione dal lavoro (l'ultimo sciopero non nazionale risale al 2005) perché l'Azienda ha comunicato che non sostituirà un collega che andrà in pensione e ha chiuso, inoltre, ogni spiraglio di discussione sulle previste uscite di altri due giornalisti nel 2012. (continua)

Cumulo: Cescutti replica al Presidente dell'Ungp Iselli

Il mio appello in favore dei giornalisti precari, le cui già deboli speranze di stabilizzazione verrebbero frustrate se nel prossimo Cda dell’Inpgi (elezioni in febbraio) prevalesse fra i dieci consiglieri pensionati lo slogan “Cumulo senza limiti fra pensione e redditi da lavoro!”, ha suscitato la reazione del collega Giuseppe Iselli, consigliere Inpgi e Presidente dell’Unione giornalisti pensionati. Il quale, oltre che con me, se l’è presa con Enzo Iacopino, Presidente del nostro Ordine nazionale, il quale nel corso di un’assemblea istituzionale aveva affermato con forza di condividere le mie preoccupazioni e il mio appello. (continua)

Leggo. Il testo del verbale di accordo tra azienda e Cdr

logo-leggo
Il 24 ottobre 2011 nella sede della Fieg in Roma si sono incontrati il rappresentante della Soc. Leggo S.p.a., assistita dalla Fieg, e il CdR di LEGGO assistito dalla FNSI e dalle Associazioni territoriali della stampa competenti, per completare il confronto sul "Piano di riorganizzazione aziendale in presenza di crisi" già consegnato ed illustrato al CdR in data 15 settembre 2011 e trasferito alla FNSI, per tramite FIEG, ai sensi ed agli effetti di quanto previsto dal protocollo di consultazione sindacale allegato D al CNLG, il 15 settembre 2011. (continua)

Ancora un giornalista perquisito. Protesta di Sindacato, Ordine e Gruppo cronisti

L'Ordine e il Sindacato giornalisti del Veneto, con il Gruppo cronisti veneti esprimono preoccupazione per l’ennesima perquisizione a carico di un collega. Ieri mattina, poco prima delle 6.30, cinque carabinieri (due in divisa e tre in borghese) hanno perquisito l'abitazione di Lucio Eicher Clere, corrispondente de "Il Gazzettino" da Costalta di Cadore.
(continua)

Giornata del precariato, tutti a Firenze il 7 e 8 ottobre

Pullmann dell’Ordine Del Veneto. Le modalità d’iscrizione per partecipare alla manifestazione. il 7 e l'8 ottobre saranno giornate cruciali per il giornalismo italiano: l'Ordine nazionale dei giornalisti, infatti, formalizza la sua presa di posizione sul tema del precariato nella nostra professione con la definizione della Carta di Firenze. (continua)

"Carta di Firenze" nuovo documento deontologico per la dignità della professione giornalistica

«Giornalisti e giornalismi» è il titolo della manifestazione per affermare la dignità della professione giornalistica, che si svolgerà a Firenze il 7 e l’8 ottobre prossimi, al Teatro Odeon nella centralissima Piazza Strozzi. Organizzata da Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti, Federazione nazionale della Stampa italiana, Ordine dei giornalisti della Toscana e Assostampa Toscana, con il sostegno di Inpgi e Casagit, la manifestazione chiamerà a raccolta giornalisti da tutta Italia, per concorrere a dar vita alla “Carta di Firenze”, uno strumento deontologico innovativo per disciplinare modelli virtuosi di collaborazione tra giornalisti e cooperazione con editori, per cementare ancora la fiducia tra stampa e lettori. La Carta normerà condotte e comportamenti che potranno diventare anche oggetto di procedimento disciplinare ordinistico o sindacale in caso di violazione.
(continua)

Convegno “Etica del giornalismo. La parola ai giornalisti veneti”

Lunedì 19 settembre, dalle ore 10 alle 14 a Verona, nell’Auditorium della Facoltà di Giurisprudenza, in via Carlo Montanari 9, L’ordine dei giornalisti del Veneto presenterà la ricerca quantitativa “L'etica del giornalismo in Italia secondo i giornalisti iscritti all'Ordine del Veneto” realizzata da AstraRicerche tra l'11 aprile e il 7 maggio 2011. (continua)

CAPPS contro la manovra. "Sostenere le iniziative per l'eliminazione dell'articolo 8"

Tagli alle cooperative, realtà a rischio nel mondo dell’editoria, deroghe ai contratti (art. 8) e accordi nazionali di lavoro faticosamente costruiti nel tempo e rinnovati, l’iniziativa disciplinare, prerogativa fondamentale dell’Ordine dei giornalisti a rischio e gravi problemi anche per l’accesso alla professione. Gravi ricadute sul sistema pensionistico e anche sulla cassa integrativa sanitaria dei giornalisti, dopo che l’Inpgi ha messo mano, con provvedimenti lungimiranti, alla tenuta del sistema previdenziale, puntando anche al rilancio dell’occupazione. (continua)

Aggredito e insultato in tribuna stampa un collega del Corriere del Veneto. Sindacato e Cdr "Intollerabile clima di intimidazione e violenza"

corriere-veneto-logo
Il Sindacato giornalisti del Veneto e il Comitato di Redazione del “Corriere del Veneto” esprimono piena solidarietà al collega Alessio Corazza del “Corriere di Verona”, aggredito fisicamente e insultato in tribuna stampa ieri a Salerno al termine della partita di calcio Salernitana-Verona mentre semplicemente stava facendo il suo lavoro di cronista ed era intento a scrivere il proprio articolo per il giornale. (continua)

Antenna 3. Stipendi in ritardo, Cdr pronto per le azioni a tutela dei lavoratori

Antenna_Tre_Nordest
Da alcuni mesi i dipendenti di Antenna 3 Nordest ricevono lo stipendio con un ritardo di una decina di giorni, rispetto alla scadenza fissata al 10 del mese; lo stipendio di aprile è stato accreditato tra il 17 e il 20 maggio u.s.. Oggi 16 giugno 2011 ancora non sappiamo quando i dipendenti riceveranno il loro stipendio. (continua)

Ultimi giorni per partecipare al premio giornalistico Paolo Rizzi

Lunedì 20 giugno è l’ultimo giorno per la partecipazione al concorso indetto per il Premio giornalistico “Paolo Rizzi” dedicato alla realtà del NordEst per servizi pubblicati sulle pagine culturali di giornali quotidiani e periodici. Il Premio, giunto alla sua seconda edizione e promosso dalla Associazione culturale Paolo Rizzi in collaborazione con l'Ordine dei Giornalisti del Veneto, sarà assegnato venerdì 23 settembre nel corso di una serata nella sede di Tenuta Venissa, nell'isola di Mazzorbo (Venezia). (continua)

Batterio killer. Seminario a Padova per informare con correttezza

Un seminario di approfondimento professionale sul caso relativo al cosiddetto "batterio killer". A promuoverlo, in collaborazione con i Servizi Veterinari della Regione Veneto e l’Istituto Zooprofilattico delle Venezie, sono Argav - Associazione Regionale Giornalisti Agricoltura Alimentazione Ambiente Territorio Foreste Pesca Energie Rinnovabili di Veneto e Trentino Alto Adige (articolazione di U.N.A.G.A., gruppo di specializzazione della Federazione Nazionale Stampa Italiana) e Ordine dei giornalisti del Veneto. L'appuntamento è fissato per venerdì prossimo, 10 giugno, dalle 9.30 alle 11.30, nei locali dell’Istituto zooprofilattico delle Venezie a Legnaro (Padova) (c/o Agripolis, in viale dell’Università 16). (continua)

L'Ordine "Gli stagisti non possono sostituire i giornalisti in redazione"

Il Consiglio regionale dell'Ordine dei giornalisti del Veneto ricorda che nelle redazioni giornalistiche gli stagisti non possono essere inseriti in produzione: non è consentito, dunque, il loro impiego per la realizzazione in autonomia di servizi giornalistici, né il loro utilizzo per le sostituzioni ferie o per far fronte a carenze di organico redazionale. (continua)

Freelance, una piattaforma di lavoro gestita dai Comitati di redazione nelle aziende editoriali. Compensi adeguati, rispetto dei tempi di pagamento, stabilizzazione di precari e cococo

Una piattaforma per il lavoro autonomo, da contrattare, attraverso il Comitato di redazione, con l’editore, per dare dignità al lavoro freelance, con il rispetto del contratto di lavoro, dell’accordo nazionale sul lavoro autonomo e dei tempi di pagamento, puntando a un tariffario che regoli le collaborazioni esterne parametrandole su costi aziendali più onerosi rispetto al lavoro dipendente e calcolate su base oraria.
Di questo e altro si è discusso nel corso dell’incontro, convocato in Fiera a Padova martedì 24 maggio, con i componenti dei Cdr e i fiduciari sindacali di quotidiani e periodici della carta stampata e delle emittenti locali del Veneto. (continua)

Gruppo Romi Osti. Due giornalisti licenziati, tre tecnici e una segretaria trasferiti da Treviso a Padova.

Due giornalisti licenziati, tre tecnici e una segretaria trasferiti da Treviso a Padova eludendo qualsiasi confronto sindacale. Chiusura dal 18 aprile della sede televisiva di La8 e La9 di Villorba di Treviso che produceva i palinsesti di La12 e La13, tutti strettamente di informazione. Il Gruppo di Romi Osti ha deciso di concentrare la produzione su Padova e di sopprimere i telegiornali. Il Sindacato giornalisti del Veneto si opporrà a tale provvedimento impugnando i licenziamenti in sede legale (continua)

Tagli al Gazzettino, Assostampa Rovigo pronta a sostenere attivamente le giuste rivendicazioni dei precari

L'associazione polesana della stampa esprime solidarietà ai precari del Gazzettino di Padova, in sciopero per contestare l'ennesimo taglio dei compensi già magri che l'editore vuole imporre: la protesta è una prima condivisibile risposta a questo atto inaccettabile. Come articolazione provinciale del Sindacato dei giornalisti del Veneto intendiamo supportare, con ogni misura utile, anche nel nostro territorio percorsi di rivendicazione mirati a imporre una controtendenza e avviare un percorso virtuoso. (continua)

Giornalisti minacciati e notizie oscurate. Se ne parla a Venezia l'8 aprile

Unione Cronisti Italiani logo
Sembra sempre capiti altrove, invece capita ovunque, anche qui.“Giornalisti minacciati e notizie oscurate: il triste primato italiano”. È il titolo dell’incontro che si svolgerà a Venezia, venerdì 8 aprile, alle 17.30, all’Ateneo Veneto (campo San Fantin 1897), nell’ambito del ciclo In Punta di Penna, dedicato ai principali temi di attualità e ai protagonisti del mondo dell’informazione, promosso dall’Ordine regionale dei giornalisti del Veneto e dalla Scuola di Giornalismo “Dino Buzzati”, che per l’Ordine si occupa delle iniziative di formazione e aggiornamento professionale.
(continua)

L'Ordine Veneto. Sfruttamento precari: "Rispettare il dovere di colleganza. Il presidente Zaia convochi gli editori"

Il Consiglio dell’Ordine dei Giornalisti del Veneto, di fronte alla sempre più difficile situazione in cui si trova il mondo del giornalismo della regione, con particolare riferimento allo sfruttamento dei precari, retribuiti troppo spesso in maniera non rispettosa della dignità personale e professionale, invita il presidente della Regione, Luca Zaia, a convocare gli editori ad un tavolo per ristabilire il diritto sancitio dall'articolo 36 della Costituzione, il quale stabilisce "che il lavoratore ha diritto ad una retribuzione proporzionata alla quantità e qualità del suo lavoro e in ogni caso sufficiente ad assicurare a sé e alla famiglia un'esistenza libera e dignitosa”. In gioco ci sono correttezza e qualità dell'informazione, valore primario in una democrazia.
(continua)

Ordine veneto: "Basta sfruttamento del lavoro giornalistico"

Messaggio forte del presidente Gianluca Amadori durante l’assemblea annuale a Venezia:. In attivo il bilancio 2010. Premio Gonella alla carriera a Piero Zanotto. Premio under 35, intitolato a Claudia Basso, è andato ad Anna Vitaliani. La borsa di studio “Massimiliano Goattin” è stata assegnata ad Antonella Scambia (continua)

Cronisti aggrediti a Erba dal servizio d'ordine della Lega Nord

Il Gruppo Cronisti Lombardi esprime solidarietà ai fotoreporter e ai cineoperatori che sabato 19 marzo sono stati insultati e spintonati dagli addetti al "servizio d'ordine" della Lega Nord in occasione della visita del ministro Umberto Bossi al polo fieristico di Erba, dove si festeggiava il ventennale della locale sezione leghista. (continua)

A Wikileaks il premio internazionale dei cronisti italiani

wlogo
E’ Wikileaks il vincitore del premio internazionale della 37/ma edizione del Premio Cronista 2011 – Piero Passetti dell'Unione Nazionale Cronisti Italiani.
Riconoscimenti anche a Fiorenza Sarzanini, Alberto Negri e Mary Liguori. Per Wikileaks, sabato 26 marzo, a Viareggio, sarà Kristinn Hrafsson, portavoce dell’organizzazione, che dirige da quando Julian Assange è sotto accusa in Inghilterra, a ritirare il premio. (continua)

“Premio Cronista 2011 - Piero Passetti”. Vincono Anna Buttazzoni (Messaggero Veneto) e Marco Giovannelli (Messaggero.it)

Unione Cronisti Italiani logo
Sono Anna Buttazzoni, del Messaggero Veneto, e Marco Giovannelli, del Messaggero.it, i vincitori del “Premio Cronista 2011 - Piero Passetti” che verrà consegnato a Viareggio sabato 26 marzo. Lo ha deciso all’unanimità la Giuria riunita a Roma che ha esaminato le oltre 70 candidature dei cronisti della carta stampata, della informazione radio-teletrasmessa e dei nuovi media giunte da tutta Italia. (continua)

Intimidazione a giornalista di Siracusa. Lettera minatoria in redazione

L’ Unione nazionale cronisti italiani e l’Unci Sicilia esprimono solidarietà al cronista de La Sicilia di Siracusa, Salvatore Maiorca, al quale è stata recapitata una lettera contenente minacce. Maiorca, assieme al presidente provinciale del Wwf, Giuseppe Patti, ha firmato articoli riguardanti i progetti di porti turistici e insediamenti turistici nella Sicilia orientale. Il presidente dell’Unione cronisti, Guido Columba, e il presidente regionale dell'Unci, Leone Zingales, chiedono agli inquirenti “di fare luce al più presto sull'inquietante episodio”. L'Unci ancora una volta respinge al mittente ogni attacco al diritto di cronaca. “Nessuno - hanno dichiarato Columba e Zingales - impedirà ai cronisti di svolgere il proprio lavoro, raccontando la verità nel pieno rispetto delle regole”. (continua)

Pescara. Grottesca censura a una giornalista

L’Unione nazionale cronisti dell’Abruzzo esprime solidarietà alla collega della Rai Donatella Speranza per la censura da parte del sindaco, Luigi Albore Mascia, e del presidente del Consiglio comunale di Pescara, Licio Di Biase, i quali hanno ritenuto di doverle contestare, durante una manifestazione pubblica, un servizio relativo alla “Notte bianca” svoltasi a Pescara per i 150 anni dell’Unità d’Italia. Il motivo della contestazione-censura è a dir poco grottesco: nel servizio non erano contenute le interviste a Mascia e Di Biase! (continua)

Libertà di stampa: due giornalisti indagati, oscurato documento su web

Il Sindacato giornalisti del Veneto e l'Associazione vicentina della stampa, nel prendere conoscenza del contenuto dell'esposto presentato dal Direttore di Vicenzapiù, Giovanni Coviello, per la censura subita da parte della magistratura, esprimono la piena solidarietà allo stesso e a quanti svolgono la loro professione nel rispetto del diritto-dovere della libertà di stampa e di informazione.
Il Sindacato giornalisti del Veneto e l'Avs ritengono che proprio in ragione del su menzionato esposto, ogni diversa ed ulteriore valutazione della vicenda, vada ora rimessa all'Autorità Giudiziaria adita, nella più ampia autonomia dei suoi poteri, al fine di ricevere dalla stessa l'esatta tutela delle libertà che i colleghi di Vicenzapiù ritengono violate.
Il Sindacato giornalisti del Veneto e l'Associazione vicentina della stampa assicurano che continueranno a seguire con molta attenzione gli sviluppi della vicenda.
(continua)

Milleproroghe, sindacato giornalisti: "Preoccupazione per precari e incroci stampa e tv

Il Direttivo del Sindacato giornalisti del Veneto, presenti i rappresentanti sindacali dei quotidiani, periodici, tv e radio locali, uffici stampa, dipendenti e freelance, esprime grave preoccupazione per i contenuti del cosiddetto decreto Milleproroghe, approvato in via definitiva il 26 febbraio scorso, in materia di lavoro precario, a causa della complessa interpretazione delle norme e delle modalità attuative, ma anche per quanto attiene l'emendamento sugli incroci proprietari tra stampa e tv con la possibilità affidata al premier di estendere la proroga del blocco oltre la data del 31 marzo 2011. (continua)

Paola Vescovi ed Enrico Ferri eletti nella Giunta della Fnsi

Paola Vescovi ed Enrico Ferri sono stati eletti nella Giunta della Fnsi nel corso del Consiglio nazionale che si è tenuto ieri, 24 febbraio, a Roma nella sede della Federazione. Per il Veneto un duplice successo, la giusta conclusione di un percorso, iniziato due anni fa, per portare all'interno del sindacato i problemi dell'altra metà della categoria: il lavoro autonomo. (continua)

«Premio giornalistico Maurizio Rampino». Candidature entro il 15/4/2011

Maurizio Rampino
"Turismo, paesaggio e sviluppo: le politiche virtuose e i cattivi esempi". E' il tema scelto per la quinta edizione del «Premio giornalistico Maurizio Rampino», il concorso indetto per ricordare l'onestà, il rigore e l'indipendenza di giudizio del giornalista de "La Gazzetta del Mezzogiorno", scomparso prematuramente nel giugno del 2006. L'iniziativa è organizzata dal Comune di Trepuzzí, in provincia di Lecce (dove Rampino era nato e viveva) in collaborazione con «La Gazzetta del Mezzogiorno» e l'associazione «Amici di Maurizio», con il patrocinio dell'Ordine nazionale dei giornalisti, della Regione Puglia, della Provincia di Lecce, dell'Ordine dei giornalisti della Puglia. (continua)

Seminario. "Internet tra censura, privacy e libertà di informazione"

Il complesso rapporto tra lo sconfinato mondo di internet e la privacy, il rispetto delle libertà fondamentali dei cittadini, la necessità di garantire un'informazione corretta senza scadere in nefaste censure preventive, sarà al centro del Seminario “Internet tra censura, privacy e libertà di informazione”, che si terrà venerdì 18 febbraio 2011, dalle 9.30 alle 13.00, nella Sala Conferenze dell'edificio "Porta dell'Innovazione", al Parco VEGA di Marghera.
(continua)

Borsa di studio Goattin. Domande entro il 25 febbraio 2011

C'è tempo fino al 25 febbraio per partecipare alla quarta edizione del Premio Goattin per giovani giornalisti, promosso dall'Ordine dei Giornalisti del Veneto, su iniziativa della famiglia Goattin e con la collaborazione del Comune di Venezia. Il premio è dedicato alla memoria del veneziano Massimiliano Goattin, scomparso a soli 25 anni mentre era avviato con passione a una promettente attività giornalistica ed editoriale. (continua)

Congresso FNSI, risultati in Veneto

Saranno i colleghi professionali Antonella Benanzato, Daniele Carlon, Nicola Chiarini, Stefano Edel, Enrico Ferri, Paolo Francesconi, Maurizio Paglialunga, Raffaele Rosa, Claudio Trabona della Lista n. 1 “Giornalisti veneti per un sindacato di servizio”, espressione dell’attuale gruppo dirigente e composta da rappresentanti del mondo del lavoro dipendente e del lavoro autonomo, e Giuliano Doro della Lista n. 2 “Giornalismi futuri e solidarietà”, a rappresentare il Veneto al XXVI Congresso nazionale della Fnsi in programma a Bergamo dall’11 al 14 gennaio 2011. (continua)

FNSI. Giornalisti veneti alle urne. Tutti i seggi

Giornalisti veneti alle urne domenica 28 e lunedì 29 novembre per l’elezione della delegazione regionale che rappresenterà il Sindacato giornalisti del Veneto al XXVI Congresso nazionale della Federazione della Stampa Italiana che si terrà a Bergamo dall’11 al 14 gennaio 2011.
Un appuntamento importante per dare pieno mandato alla compagine che nel dibattito che porterà al rinnovo dei vertici della Fnsi dovrà rivendicare quei punti saldi che hanno contraddistinto finora l’azione sindacale nel territorio veneto: primi fra tutti, il potenziamento dei servizi, la tutela dell’occupazione dentro e fuori le redazioni, l’allargamento della base rappresentativa con la piena cittadinanza dei freelance, la sensibilizzazione dell’opinione pubblica e della politica su temi fondamentali come la libertà di stampa, la qualità dell’informazione, la difesa della professione a garanzia di una democratica pluralità nella divulgazione delle notizie.
(continua)

FNSI. Giornalisti veneti alle urne. Le liste

Lista 1 "Giornalisti veneti per un sindacato di servizio"
L’attività svolta dal Sindacato giornalisti del Veneto, dagli Uffici stampa al lavoro autonomo e precario, dalle redazioni storiche alla Rai, dall’emittenza locale ai periodici locali, senza dimenticare la giusta battaglia per la libertà dell’informazione, riteniamo sia stata significativa non solo a livello regionale. La lista che proponiamo al giudizio dei colleghi nella elezione dei Delegati al Congresso nazionale della Fnsi riteniamo sia espressione di questa esperienza. (continua)

FNSI. Giornalisti veneti alle urne. I candidati

La Commissione elettorale, riunitasi giovedì 11 novembre, nella sede del Sindacato giornalisti del Veneto, a Venezia, ha verificato la validità dei moduli relativi a ogni singola candidatura e dei moduli relativi alla sottoscrizione delle liste dei candidati per l’elezione della delegazione veneta al XXVI Congresso della Fnsi in programma a Bergamo dall’11 al 14 gennaio 2011, pervenuti alla Commissione stessa entro le ore 12 di lunedì 8/11/2010.
(continua)

Fotogiornalisti, seminario a venezia il 6 dicembre

Lunedì 6 dicembre 2010, nella sede dell’Ordine di Calle Pezzana a Venezia (San Polo 2162), si svolgerà il primo seminario di formazione riservato ai foto giornalisti e agli operatori della comunicazione visiva.
(continua)

Suicidi, l'Ordine raccomanda moderazione per evitare l'effetto emulazione

A seguito di numerosi articoli e servizi dedicati negli ultimi giorni settimane dai mezzi d'informazione della regione a casi di suicidio, l'Ordine dei giornalisti del Veneto raccomanda ai direttori e a tutti i giornalisti di evitare l'enfatizzazione di episodi di questo tipo, e invita i mezzi d'informazione a trattare le notizie con il massimo rispetto per la sofferenza e per la dignità delle persone, come previsto dalle norme deontologiche della professione. (continua)

Giovani giornalisti a teatro con € 2,50

GIOVANI A TEATRO “investe” anche sui giovani giornalisti del Veneto. Con la stagione 2010/2011 il progetto ideato dalla Fondazione di Venezia e prodotto da Euterpe Venezia, allarga la sua proposta e introduce la PRESS CARD per i giornalisti under 30 iscritti all’Ordine residenti in Veneto. (continua)

Lo sciopero della della collega Paola Caruso. Solidarietà dall'Ordine Veneto

L’Ordine dei giornalisti del Veneto esprime solidarietà alla collega milanese Paola Caruso, professionista e collaboratrice di lungo corso del Corriere della sera che ha intrapreso lo sciopero della fame per denunciare non solo la propria situazione, ma anche la condizione di precariato in cui si trovano centinaia di giovani colleghi in tutta Italia. (continua)

Download gratuito del vademecun "Notizie alla sbarra"

È un utile vademecum nel lavoro giornalistico quotidiano. S'intitola "Notizie alla sbarra”, si tratta di una raccolta delle principali sentenze che riguardano la professione, tratte dalle riviste giuridiche più prestigiose, in primis Cassazione Penale e Foro Italiano, e da una serie di siti web "dedicati" accessibili a tutti.
(continua)

Seminario: "Nuovi media: la comunicazione politica e di impresa"

Nuovi media: la comunicazione politica e di impresa". E’ il titolo del seminario che si svolgerà martedì 16 novembre 2010, dalle 9,30 alle 13, nella Sala conferenze di Porta dell’Innovazione al VEGA – Parco scientifico Tecnologico di Venezia – in Via della Libertà 12, a Marghera. L’appuntamento, organizzato in collaborazione da Ordine dei giornalisti del Veneto (attraverso la Scuola di formazione “Dino Buzzati”), Camera di Commercio di Venezia e VEGA, Parco Scientifico Tecnologico di Venezia, ha l’obiettivo di analizzare e confrontare il rapporto tra i nuovi mezzi di informazione, il linguaggio politico e la comunicazione d’impresa. (continua)

Convegno: "Digitale terrestre: quale futuro per le Tv locali"

"Digitale terrestre: quale futuro per le Tv locali”, è il titolo del convegno, promosso dall'Ordine dei giornalisti del Veneto, in programma sabato 20 novembre a Palazzo Labia, campo San Geremia, Venezia, con inizio alle ore 10. Editori televisivi, direttori, giornalisti, esperti nella tecnologia digitale, amministratori ed esponenti del mondo politico, si confronteranno per spiegare come cambierà lo scenario e quali potranno essere gli effetti di questa "rivoluzione".
(continua)

Siddi: "Riorganizzare il sindacato per rispondere alla complessità di una professione in divenire"

Tenuta del Welfare della categoria, nuova occupazione, riorganizzazione del sindacato per rispondere alla complessità di una professione in divenire e per rafforzare la dimensione associativa e partecipativa, libertà di stampa. Così il Segretario nazionale Fnsi, Franco Siddi, intervenuto oggi al Consiglio direttivo del Sindacato giornalisti del Veneto. Domenica 28 e lunedì 29 novembre le votazioni per l’elezione dei delegati veneti al congresso FNSI. (continua)

Le proposte del Sindacato Giornalisti al tavolo veneto sul lavoro automo

L’estensione in ambito giornalistico delle misure di intervento a sostegno del reddito per i cococo a seguito della cessazione del rapporto di lavoro e l’adozione di un provvedimento legislativo regionale per incentivare l’occupazione nel Veneto con sgravi contributivi per assunzioni a tempo indeterminato: queste le proposte elaborate dall’ufficio legale del Sindacato giornalisti del Veneto e portate al tavolo regionale sul lavoro autonomo giornalistico attivato dall’assessore Elena Donazzan e riunitosi per la seconda volta venerdì pomeriggio. (continua)

Formazione. “NEW economy e new media”

È il titolo del seminario che si svolgerà lunedì 25 ottobre 2010, dalle 9.30 alle 13, nella Sala conferenze Porta dell’Innovazione al VEGA – Parco Scientifico Tecnologico di Venezia, Via della Libertà, 12 a  Marghera. L'appuntamento, organizzato organizzato in collaborazione da Ordine dei giornalisti del Veneto (attraverso la Scuola di formazione "Dino Buzzati"), Camera di Commercio di Venezia e Vega, Parco scientifico tecnologico di Venezia, ha l'obiettivo di analizzare e discutere il rapporto tra i nuovi mezzi d'informazione ed un settore particolare dell'economia. (continua)

Il protocollo veneto Anci - Sindacato Giornalisti

Un quadro di regole minime per favorire l'applicazione della legge 150 del 2000 negli uffici stampa dei Comuni veneti, aiutare l'Ente pubblico nella redazione dei bandi di concorso, ridurre le incertezze interpretative e il contenzioso che talvolta ne deriva. E' questo il significato del protocollo d'intesa firmato questa mattina a Cittadella dal Presidente di AnciVeneto, Giorgio Dal Negro, e da Daniele Carlon, Segretario del Sindacato giornalisti del Veneto, in rappresentanza anche del Gus (il Gruppo di specializzazione del Sindacato sugli uffici stampa). (continua)

Uffici Stampa in Veneto. Oggi la firma di un protocollo d'intesa tra Sindacato dei Giornalisti e Anci

Il Sindacato giornalisti del Veneto, il Gus (Gruppo specializzazione Uffici stampa) e l’Anci veneto (l’associazione che rappresenta i Comuni) firmano venerdì 15 ottobre un protocollo d’intesa sugli uffici stampa per favorire l’applicazione della legge 150/2000 nell’ente locale. Il protocollo, il primo del genere in Italia, sarà firmato in occasione del convegno "Comuni e mass media" che si terrà a partire dalle ore 9.30 presso Villa Rina a Cittadella (continua)

“Giornalismo e media – Il futuro dell’informazione”. Tre conferenze organizzate dall'Ordine dei giornalisti.

Giovedì 7 ottobre, alle ore 17.30, al Centro culturale Candiani di Mestre (in piazzale Candiani, dietro piazza Ferretto), si svolgerà il primo dei tre incontri-conferenza promossi dall’Ordine dei giornalisti del Veneto nell’ambito del programma “Giornalismo e media – Il futuro dell’informazione”. Sul tema “Professione inviato” sono stati inviati ad intervenire Ettore Mo, inviato speciale del Corriere della sera, e Valerio Pellizzari, nviato speciale di Messaggero e Stampa, ambedue impegnati per molti anni in Afghanistan e in molte altre zone "calde" del mondo. (continua)

Interrogazione del Senatore Giaretta al Ministro Sacconi sul lavoro autonomo giornalistico

Il senatore Paolo Giaretta (Pd)
Il testo dell’interrogazione presentata dal Senatore Paolo Giaretta (Pd) al Ministro del Lavoro, Maurizio Sacconi, relativa allo sfruttamento dei giornalisti che svolgono lavoro autonomo e che hanno meno garanzie dei co.co.pro.
(continua)

Seminario "giustizia, carcere ed esecuzione della pena"

Il 21 ottobre, la Casa di reclusione Due Palazzi di Padova ospiterà il secondo seminario di aggiornamento professionale riservato ai giornalisti del Veneto (professionisti, praticanti e pubblicisti), finalizzato ad approfondire i temi della giustizia e del carcere, con particolare attenzione agli aspetti relativi all'esecuzione della pena e alla differenza tra questa e la custodia cautelare. A promuovere la giornata di studi, che nel 2009 ha riscosso un notevole successo di partecipazione, è la redazione di Ristretti Orizzonti (che fa informazione dall'interno del carcere attraverso una rivista e un sito internet), assieme all'Ordine dei giornalisti del Veneto.
(continua)

E Polis. Appello del sindacato alla giunta e al consiglio regionale

Il Consiglio direttivo del Sindacato giornalisti del Veneto, riunito a Padova il 13 settembre, si appella ai vertici della Giunta regionale e al Consiglio perché sia presa in seria considerazione la grave crisi del quotidiano E Polis che edita in Veneto cinque edizioni (Venezia, Verona, Treviso, Vicenza e Padova) e in particolare la sorte dei 23 giornalisti veneti che rischiano il posto di lavoro. (continua)

Su E Polis nubi sempre più nere

E Polis domani non sarà in edicola. Dopo 5 settimane di ferie forzate oggi i colleghi dovevano riprendere il lavoro ma le attuali condizioni non lo hanno permesso. Da giorni i telefoni “aziendali” sono muti perché la Società non ha pagato le bollette. I colleghi sono senza stipendio da mesi: solo un anticipo per le spettanze di giugno e non è stato pagato lo stipendio di luglio e di agosto. (continua)

Apre domani la sala tampa regionale

Da domani 1 settembre apre al Vega di Marghera la Sala stampa regionale a disposizione dei giornalisti del Veneto. La Sala stampa attrezzata ha sede in un ufficio del Parco scientifico e tecnologico Vega, in via della Libertà a Marghera, sulla strada che collega Mestre a Venezia, in una posizione strategica, facilmente raggiungibile anche in bus e in treno, oltre che con l’auto. (continua)

Riparte il calcio. C'è un decalogo per i giornalisti sportivi

In vista della ripresa dei campionati di calcio, il Consiglio regionale dell'Ordine giornalisti del Veneto richiama l’attenzione al rispetto dei doveri e degli obblighi deontologici a cui anche i giornalisti sportivi sono tenuti ad attenersi nel lavoro quotidiano. Nella sezione Download il testo del decalogo e quello del codice di autoregolamentazione delle trasmissioni di commento degli avvenimenti sportiv
(continua)

Corso per praticanti al via il 1° settembre

Mercoledì 1 settembre, alle ore 10, nella sede dell’Ordine dei giornalisti del Veneto, in campo San Polo 2162, a Venezia, sarà inaugurato il X° Corso di formazione professionale per i giornalisti-praticanti della Regione, organizzato dalla Scuola di giornalismo “Dino Buzzati”. (continua)

Odg Veneto contro il decreto che ha abolito le agevolazioni postali all'editoria

Il Consiglio regionale dell’Ordine dei giornalisti del Veneto sul decreto ministeriale che ha abolito le agevolazioni per gli abbonamenti postali per giornali, periodici, libri: “Inciderà pesantemente – è detto in un ordine del giorno – su numerose testate periodiche venete, in particolare sui 9 settimanali diocesani che rappresentano uno storico patrimonio di storia, cultura, professionalità, patrimonio oggi a rischio di sopravvivenza. il documento inviato al Ministro per lo sviluppo economico e al presidente delle Poste. (continua)

I vertici della Fnsi dal Sottosegretario Paolo Bonaiuti: “Necessità di interventi urgenti e una vera riforma”

Resoconto dell’incontro a Palazzo Chigi il 5 agosto 2010 tra i vertici della Fnsi e il Sottosegratario all’editoria Paolo Bonaiuti. Sottolineata la necessità che l’occupazione diventi il primo parametro per il calcolo dei contributi pubblici erogati all’editoria. Richiesti interventi per riparare guasti dei tanti tagli disseminati nel corso dell’anno sia sui contributi diretti, sia su quelli indiretti, come le tariffe postali. Ribadita l’indispensabilità della riforma della legge professionale. Le parti si rivedranno a settembre per cominciare a entrare nel merito dei singoli punti (continua)

Apre a settembre la sala stampa regionale

Dal prossimo 1 settembre, i giornalisti del Veneto potranno disporre di una sala stampa regionale attrezzata, che avrà sede in un ufficio del Parco Vega, in via della Libertà a Marghera, sulla strada che collega Mestre a Venezia, in una posizione strategica, facilmente raggiungibile anche in bus e in treno, oltre che con l’auto. (continua)

Sindacato Veneto e istituzioni schierati con i giornalisti di E Polis

Il Presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, il Presidente della Provincia di Treviso, Leonardo Muraro, e la Presidente della Provincia di Venezia, Francesca Zaccariotto, intervengono sulla crisi del Gruppo E Polis esprimendo solidarietà e preoccupazione sul futuro di questi giornali nella nostra Regione e chiedendo iniziative concrete per garantire la continuità del progetto editoriale anche nella nostra Regione. (continua)

EPolis non paga gli stipendi. Due giorni di sciopero dei giornalisti

Il Cdr di Epolis al termine dell’assemblea dei redattori dà corso alla deliberazione dello scorso 1° luglio e proclama due giorni di sciopero (oggi 15/7/2010 e domani) per denunciare l’ennesimo mancato pagamento degli stipendi e la violazione dei recenti accordi assunti dall’azienda con il comitato di redazione. (continua)

Frequenze negate alle tv locali, l'Ordine sollecita la revisione del PNAF

L'Ordine dei giornalisti del Veneto ha scritto al Viceministro con delega alle Comunicazioni, Paolo Romani e al presidente dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, Corrado Calabrò, esprimendo preoccupazione di fronte al Piano nazionale di assegnazione delle frequenze (Pnaf) per il digitale terrestre, approvato lo scorso 3 giugno 2010, che privilegia l'emittenza nazionale a scapito delle televisioni locali e, in contrasto con quanto previsto dalla legge 249/97, (“Istituzione dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni e norme sui sistemi delle telecomunicazioni e radiotelevisivo”), non garantisce all'emittenza locale la quota prevista delle frequenze, pari ad un terzo di quelle disponibili.
(continua)

9 Luglio 2010, giornata del silenzio contro il Ddl Alfano e per un'informazione senza censure

I giornalisti italiani hanno proclamato per il 9 luglio, la giornata del silenzio dell’informazione per protestare contro il disegno di legge Alfano che limita pesantemente la libertà di stampa e prevede pesanti sanzioni contro editori e giornalisti che danno conto di fatti di cronaca giudiziaria ed indagini investigative. Lo comunica la Federazione nazionale della stampa in una nota nella quale sono precisate le modalità dell'astensione dal lavoro. (continua)

Veneziacamp 2010. Presente anche L'Ordine dei Giornalisti del Veneto

Ci sarà anche l'Ordine dei giornalisti del Veneto al VeneziaCamp 2010 – Festival dell’Innovazione Digitale, l’unica manifestazione in Italia dove la Rete è protagonista, che si terrà dal 1 al 3 luglio 2010 nelle Tese di San Cristoforo, nell’area nord dell’Arsenale di Venezia (ingresso libero). (continua)

Insediato il nuovo consiglio dell'Odg Veneto

Gianluca Amadori è stato confermato alla presidenza dei giornalisti del Veneto per il triennio 2010-2013. Lo ha deciso il Consiglio regionale dell'Ordine nella seduta di insediamento che si è tenuta ieri a Venezia. Fiorenza Coppari è stata confermata vicepresidente, Claudio Baccarin segretario e Leopoldo Pietragnoli è stato eletto tesoriere. Per quanto riguarda il Collegio dei revisori dei conti, Enrico Scotton è stato nominato presidente. Gli altri componenti del Collegio sono Andrea Buoso e Lorenza Martini. (continua)

Carlon: "Volevamo il rinnovamento. Rinnovamento è stato"

Ci eravamo impegnati per il rinnovamento dell’Ordine dei giornalisti. E rinnovamento è stato. Le giornaliste e i giornalisti del Veneto hanno dato un nuovo volto all’Ordine regionale che esce così rafforzato da nuove presenze e rappresentanze professionali.
(continua)

Assostampa Padova, quattro iscritti all'Ordine. Ecco tutti gli eletti

Sono Maurizo Paglialunga, ex presidente dell’Ordine dei Giornalisti del Veneto ed ex fiduciario provinciale, che è stato rieletto al Consiglio Nazionale già nel turno di domenica 23 maggio. Nel turno di ballottaggio di domenica 30 maggio conferma anche per Claudio Baccarin, segretario uscente del Consiglio dell’Ordine dei Giornalisti del Veneto ed ex presidente di Assostampa Padova. New entry in Consiglio Regionale Alessandra Sgarbossa. Eletto in Consiglio Nazionale anche l’attuale segretario dell’associazione, Alessandro Mantovani. Ai quattro colleghi le più sincere congratulazioni e un grande augurio di buon lavoro. A quanti li hanno sostenuti con il voto un vivissimo ringraziamento. [Assostampa Padova] (continua)

Tutto sul ballottaggio. A verona spostato il seggio

Candidati ammessi, sedi di voto, orari e tutto quanto serve sapere per votare. Domenica 30 maggio turno di ballottaggio per eleggere i membri del Consiglio regionale dell’Ordine dei Giornalisti e i rappresentanti veneti al consiglio nazionale. (continua)

No al DDL bavaglio, sì ai diritti e alla libertà d’informazione

Fnsi, Sindacato e Ordine dei giornalisti del Veneto, Gruppo cronisti veneti oganizzano un dibattito pubblico - venerdì 28 maggio, ore 10.30, Palazzo Turlona calle Pezzana 2162 campo San Polo (VE) - Contro il DDL Alfano. (continua)

Amadori e Paglialuga rieletti. Ballottaggio domenica 30 per tutti gli altri posti in consiglio regionale e nazionale

Il presidente uscente del Consiglio regionale, Gianluca Amadori, il consigliere nazionale Maurizio Paglialunga e il revisore dei conti Enrico Scotton sono risultati eletti nel turno elettorale di domenica 23 maggio per il rinnovo delle cariche dell’Ordine dei giornalisti.
(continua)

"L’attacco alla libertà di stampa non è mai stato così mirato e totale"

Il Sindacato dei Giornalisti del Veneto ha proclamato una giornata di mobilitazione, il prossimo 28 maggio, contro il DDL Alfano sulle intercettazioni. All’iniziativa aderisce anche l’Ordine dei giornalisti del Veneto. Predisposto un decalogo di “resistenza”. Richiesta alla Fnsi di  proclamare lo sciopero generale. Di Seguito la nota diffusa dal Sindacato dei Giornalisti del Veneto. (continua)

Angelo Squizzato presidente Ungp

Angelo Squizzato, già giornalista della Rai di Venezia, è il nuovo Presidente dei pensionati del Sindacato giornalisti del Veneto. Si è tenuta mercoledì 19 maggio, all’Hotel Ambasciatori di Mestre, l’assemblea dell’Unione dei giornalisti pensionati del Veneto (continua)

Freelance. L’assessore regionale al lavoro propone concertazione Sindacato-Editori

“Come rappresentante della Regione Veneto mi impegno perché possa al più presto essere indetto un tavolo di concertazione con gli editori e i vostri rappresentanti, nel quale sia possibile gettare le basi per un tariffario regionale dei compensi per i giornalisti freelance. Ciò significherebbe, anche in quanto primo esperimento in Italia, un forte segnale di attenzione alla qualità e alla dignità della vostra professione”. (continua)

A Mestre una sala stampa per gli iscritti all'Ordine

Il presidente dell'Ordine dei giornalisti del Veneto, Gianluca Amadori, ha siglato oggi un "gentlemen agreement" con il Parco tecnologico e scientifico Vega di Marghera (Venezia) per la realizzazione di una Sala stampa regionale a disposizione di tutti i giornalisti iscritti all'Albo del Veneto. (continua)

"S-Spennati e in mutande". A Venezia la grande manifestazione dei freelance veneti

Venerdì 14 maggio 2010 performance e volantinaggio in Campo San Giacometo (Rialto, ore 12) e dibattito (ore 14.30-17, sede del Sindacato giornalisti del Veneto, Calle Pezzana, San Polo 2162), Presenti anche freelance provenienti dall’’Emilia Romagna e dal Friuli Venezia Giulia. Tra le proposte di RE:FUSi. avviare la discussione con la Regione Veneto per giungere a un tariffario regionale del lavoro giornalistico. Al dibattito pomeridiano prenderanno parte diversi esponenti politici.

(continua)

Commissioni lavoro autonomo. Eletti i rappresentanti veneti

L'Assemblea dei freelance del Veneto, riunitasi giovedì 29 aprile 2010, nella sede del Sindacato giornalisti del Veneto, ha eletto i propri rappresentanti nelle Commissioni nazionale e regionale per il lavoro autonomo e nell'Assemblea nazionale dei freelance. (continua)

Manifestazione dei giornalisti contro il DDL bavaglio per la stampa

Giornalisti in piazza anche a Venezia domani, mercoledì 28 aprile, per la libertà di stampa,  in contemporanea con la manifestazione programmata a Roma dalla Federazione nazionale della Stampa e dall’Unione nazionale cronisti. L’iniziativa regionale, organizzata da Gruppo cronisti veneti,  Sindacato e Ordine dei giornalisti del Veneto, prevede dalle 10, davanti al Tribunale a Rialto, un presidio di sensibilizzazione dell’opinione pubblica contro l’aggressione sferrata dal Ddl Alfano  al diritto costituzionale di essere informati in maniera obiettiva e indipendente. (continua)

Seminario "Comunicare senza barriere. il ruolo del giornalista dell'ufficio stampa"

Venerdì 7 maggio, nell’aula Spd della Facoltà di Economia e Commercio dell’Università degli Studi di Verona (che ha gentilmente concesso ospitalità), si svolgerà il seminario “Comunicare senza barriere - il ruolo del giornalista dell’Ufficio Stampa”. La giornata di studio, gratuita, rientra nelle attività di formazione ed aggiornamento professionale programmate dalla Scuola di giornalismo "Dino Buzzati" per l’anno accademico in corso e si propone di affrontare le complesse dinamiche legate alle attività degli Uffici Stampa, che hanno ormai acquisito un ruolo primario nel sistema della comunicazione. Il seminario è aperto a tutti gli iscritti ed è obbligatorio per i pubblicisti iscritti dal primo gennaio 2010.

(continua)

Antenna 3. Giornalisti in stato di agitazione [aggiornato]

Un piano editoriale mai presentato alla redazione; una organizzazione del lavoro mai definita nelle sue articolazioni; carenze tecniche che rendono complicato il lavoro delle redazioni esterne; straordinari non retribuiti; la cessione di servizi al sito del Corriere Veneto senza che sia mai stato concordato con i rappresentanti sindacali alcunché; contratti stipulati e altri a termine non rinnovati senza alcuna comunicazione al CdR; tagli in busta paga annunciati senza nessun confronto sindacale; emarginazione di giornalisti in ruoli poco professionali; utilizzo di personale esterno  nella lettura dei tg e aggressioni verbali pesanti e gratuite nei confronti dei colleghi: questi i temi caldi che hanno reso pesante il clima nelle redazioni di Antenna 3. (continua)

Fnsi e associazioni regionali esprimono solidarietà ai giornalisti di E Polis

Il Sindacato dei giornalisti manifesta piena solidarietà ai giornalisti del gruppo E Polis che hanno proclamato tre giorni di sciopero per difendere le testate del gruppo dai tentativi della proprietà di ridurre ulteriormente l'organico redazionale già sottodimensionato, mettendo a rischio l'esistenza stessa dei giornali. (continua)

Solidarietà dell'Ordine ai giornalisti di E Polis

L'Ordine dei giornalisti del Veneto esprime solidarietà ai colleghi di E Polis, impegnati in una difficile vertenza a difesa della qualità dell'informazione che, necessariamente, deve passare attraverso il rispetto del lavoro giornalistico e la garanzia degli organici. (continua)

Addetto stampa non vuol dire servo

L’addetto stampa nelle Istituzioni è un giornalista garante del diritto dei cittadini a essere informati. La legge 150 del 2000 ne precisa il profilo e le competenze per assicurare l’informazione nelle materie di interesse di un’amministrazione.
(continua)

Clima di pesanti intimidazioni al Gazzettino

La Fnsi, il Sindacato giornalisti del Veneto, il Comitato di redazione de "Il Gazzettino" contestano la sanzione disciplinare inflitta da Il Gazzettino Spa alla collega e vicesegretaria regionale, Monica Andolfatto, per comportamenti perfettamente legittimi, tanto più che la sanzione è stata inflitta senza che le sia stato consentito un confronto con l’azienda nel merito delle questioni. (continua)

Fnsi e Usigrai:"Brunetta ritratti. Nessuno si farà intimidire"

Fnsi, Usigrai e Sindacato veneto. "Al ministro-candidato a sindaco Brunetta, che in periodo di par condicio fruisce di spazi legati alla funzione, diciamo che i giornalisti non si faranno intimidire”. (continua)

Sindacato Veneto. Eletta la giunta

Il Direttivo del Sindacato giornalisti del Veneto, riunitosi a Venezia, ha provveduto ad eleggere i componenti della Giunta regionale. Dopo la relazione introduttiva del Segretario Daniele Carlon sullo sviluppo dell’intervento sindacale si è tenuta la votazione dalla quale sono risultati eletti:

Monica Andolfatto Vice Segretaria vicaria
Paola Masera Vice Segretaria (collaboratori)
Paolo Dal Ben tesoriere
Antonella Benanzato
Paolo Francesconi
(continua)

Fnsi: "Restringere l'accesso alla professione"

Il Consiglio Nazionale della Federazione Nazionale della Stampa Italiana,riunito a Roma, il 4 febbraio 2010, esprime grave preoccupazione per i dati occupazionali del settore dell’editoria. La crisi che sta attraversando il settore, coinvolgendo tutto il panorama delle aziende editoriali, solo nell’ultimo anno ha portato a un ricorso massiccio alla cassaintegrazione e a circa 700 prepensionamenti. (continua)

Daniele Carlon rieletto segretario del Sindacato Giornalisti del Veneto

Daniele Carlon, 57 anni, vice caposervizio de “Il Mattino di Padova”, è stato rieletto a stragrande maggioranza (62 voti, 2 astenuti su 64 delegati presenti) alla guida del Sindacato giornalisti del Veneto. L’assemblea, all’unanimità, ha approvato tre mozioni: una congressuale, una riguardante il Gazzettino e una di solidarietà ai Vice Segretari della FNSI, Luigi Ronsisvalle e Daniela Stigliano attaccati dal Presidente dell’Ordine dei Giornalisti, Lorenzo Del Boca.
(continua)

Sindacato e Fnsi: "No alle intimidazioni dei giornalisti al Gazzettino"

“La dichiarazione di solidarietà della redazione di Mestre del Gazzettino ai fotografi della Unionpress che rischiano di perdere il lavoro non può essere utilizzata dall’azienda per intimidire tutti i dipendenti del quotidiano. La Fnsi e il Sindacato giornalisti del Veneto ritengono inaccettabile la contestazione di addebito a una collega per il solo motivo di essere stata portavoce di quanto deciso dai giornalisti della redazione. (continua)

Assostampa Padova elegge il nuovo presidente

In programma domani, sabato 23 gennaio alle ore 10, al Centro Culturale San Gaetano di via Altinate 71 a Padova, l’assemblea ordinaria di Assostampa Padova che eleggerà il nuovo presidente e il consiglio direttivo. (continua)

Il Vescovo di Padova incontra i giornalisti

Sabato 23 gennaio 2010 in occasione della festa di San Francesco di Sales. L'incontro sul tema "Il “peso” della parola. La parola violata. Giornalismo e giornalisti al bivio". Interviene don Antonio Sciortino, direttore di Famiglia Cristiana. Tutti i giornalisti sono invitati.
(continua)

Tre giorni di sciopero dei collaboratori del Gazzettino di Vicenza

Compensi sempre più bassi e difficoltà gestionali e organizzative rendono umiliante, professionalmente ed economicamente, fare il giornalista. L'Associazione vicentina della  stampa e il Sindacato giornalisti del Veneto ritengono che il problema delle condizioni di lavoro dei collaboratori, debba essere il punto focale delle iniziative degli Organismi sindacali
(continua)

Il Gazzettino mette alla porta Unionpress. Solidarietà ai fotografi per una scelta miope che va ripensata

Il Sindacato giornalisti, il Gruppo fotogiornalisti e il Gruppo freelance Re:Fusi del Veneto esprimono piena solidarietà ai colleghi fotografi dell´agenzia Unionpress messi alla porta alla vigilia di Natale con decorrenza dal prossimo 1. gennaio da "Il Gazzettino", testata con cui lavoravano dal Duemila per le redazioni di Mestre e Treviso. (continua)

Il brindisi di Natale dell'Associazione Stampa Padovana

Lunedì 21 dicembre, alle ore 12.00, nella sala bianca del Caffè Pedrocchi, l’Associazione Stampa Padovana ha incontrato i colleghi giornalisti per fare il punto sull'attività svolta negli ultimi 12 mesi, per brindare ai suoi 110 anni e al Natale alle porte.
E' stato poi ricordato il collega Paolo Gabrielli, inaspettatamente scomparso il primo gennaio 2009, per l’umanità e la competenza con le quali ha vissuto la sua professione. I giornalisti Maurizio Paglialunga e Claudio Baccarin hanno consegnato alla sorella Laura una targa alla memoria e hanno annunciato la costituzione del Premio Gabrielli che verrà assegnato a partire dal 2010.
(continua)

Inpgi e Casagit si scambieranno telematicamente i dati sui datori di lavoro

Nuova sinergia Inpgi-Casagit per la regolarità contributiva. Siglata una convenzione per il trasferimento informatico dei dati
(continua)

Conferenza stampa di fine anno e brindisi d'auguri di Assostampa Padova

Lunedì 21 dicembre, alle ore 12.00, nella sala bianca del Caffè Pedrocchi, l’Associazione Stampa Padovana incontra i colleghi giornalisti per fare il punto sull'attività svolta negli ultimi 12 mesi e per brindare insieme ai suoi 110 anni e al Natale alle porte. (continua)

Obbligo posta elettronica certificata. Convenzione dell'ordine dei Giornalisti del Veneto

Tutti gli iscritti all’Albo dei Giornalisti sono obbligati a dotarsi di Posta elettronica certificata (Pec) entro il 30 novembre del 2009. Una convenzione stipulata tra l’Ordine dei Giornalisti del Veneto e Visura Spa consente di ottenere un indirizzo PEC ad un costo complessivo, per 3 anni, di 12,00 € + Iva.

(continua)