IN EVIDENZA

Penna d’oca 2015 a Cristiano Cadoni (il Mattino). Menzione speciale a Giacon (il Gazzettino). A Roberta Polese il riconoscimento di Stampa Veneta Insiemeo

Mauro Giacon, Roberta Polese, Cristiano Cadoni

Cristiano Cadoni, 45 anni, cronista del “Mattino di Padova”, è il vincitore del premio Penna d’oca 2015 promosso dall’Associazione Stampa Padovana con il patrocinio dell’Ordine dei Giornalisti del Veneto. Il giornalista è stato premiato nel corso di una cerimonia che si è svolta nella sala Rossini del Pedrocchi a Padova. Una menzione speciale è stata assegnata al giornalista Mauro Giacon (Il Gazzettino). A Roberta Polese un riconoscimento di Stampa Veneta Insieme.

---------------------



Consiglio Direttivo
Assostampa Padova

Stefano Edel (presidente)
Plinio Romagna (vice presidente)
Lorella Miliani (tesoriere)
Cristina Marchesi (segretario)
Antonino Padovese (fiduciario)
Guido Barbato
Alessandro Mantovani

Contatti
assostampa@assostampa-padova.it

Premio Penna d'Oca 2017

“Un anno di cronaca a Padova e provincia”, questo il tema del premio giornalistico Penna d’Oca 2017 organizzato dall’Associazione della stampa Padovana con il patrocinio dell’Ordine dei Giornalisti del Veneto. Per la partecipazione, aperta a tutti gli iscritti all’Ordine dei Giornalisti, gli elaborati, pubblicati o trasmessi nel corso del 2017 e nel gennaio 2018, dovranno essere inviati esclusivamente all'indirizzo assostampa@assostampa-padova.it entro il 28 febbraio 2018. (continua)

Uffici stampa della PA, Governo preoccupante

disegnosindacato
Il Direttivo regionale del Sindacato giornalisti Veneto, riunito a Mestre il 13 novembre 2017, guarda con attenzione e preoccupazione alla decisione del Governo di impugnare la legge regionale 9/2017 della Regione Lazio che all’art. 17 recita in sintesi: “nelle more dell’attuazione della legge 150, al personale iscritto all’albo dei giornalisti che, a seguito di specifico concorso, presta servizio presso gli uffici stampa istituzionali della Giunta e del Consiglio regionale, si applica il contratto nazionale di lavoro giornalistico”. (continua)

Basta lavoro precario, basta querele temerarie, basta cronisti minacciati

Il Direttivo regionale del Sindacato giornalisti Veneto, riunito a Mestre il 13 novembre 2017, aderisce alla mobilitazione lanciata dalla Fnsi appena appresa la notizia della brutale aggressione cui sono stati vittima il giornalista Daniele Piervincenzi e l'operatore televisivo Edoardo Anselmi, picchiati da un appartenente al clan Spada mentre svolgevano il loro lavoro di cronisti a Ostia. (continua)

In Municipio un atto contro la libertà di pensiero, di stampa e di espressione

Associazione stampa padovana e Sindacato giornalisti Veneto ritengono di particolare gravità quanto avvenuto oggi, 13 ottobre 2017, nella sala Paladin del Municipio di Padova. Nel corso di una conferenza-stampa del Sindaco Sergio Giordani e del vicesindaco Arturo Lorenzoni, convocata peraltro solo tre ore prima, un gruppo di consiglieri e di militanti dell'opposizione, guidati dall'ex sindaco Massimo Bitonci, ha fatto irruzione nella stessa sala, contestando i relatori (con cori, slogan, uso di trombette e fischietti), impedendo nei fatti la prosecuzione della conferenza-stampa, alla presenza di numerosi giornalisti della carta stampata e delle tv locali. (continua)

Il Gazzettino, festa per i 130 anni senza i suoi giornalisti

Gazzettino_logo
Oggi, venerdì 22 settembre, Il Gazzettino celebra i 130 anni dalla nascita. E lo fa nel tardo pomeriggio con una grande festa a Palazzo Ducale, nel cuore di Venezia, alla presenza del Capo dello Stato, Sergio Mattarella: ma fra i 500 ospiti della presidentessa, Azzurra Caltagirone, e del direttore, Roberto Papetti, non ci sono i giornalisti del quotidiano fondato nel 1887 da Giampietro Talamini. Non ci sono semplicemente perché azienda e direzione non li hanno invitati. (continua)